L’EfeboCorto Film Festival “inizia” dalla legalità

0
381

Si inaugura all’insegna di una particolare attenzione al tema della legalità l’ottava edizione dell’EfeboCorto Film Festival, la manifestazione di cortometraggi cinematografici rivolta ai giovani filmakers e alle scuole superiori e di cinema, in programma dal 23 al 26 maggio a Castelvetrano.

 

Mercoledì 23 maggio, infatti, a distanza di vent’anni dalla strage di Capaci, un corteo di giovani popolerà le strade della città per realizzare un grande evento, espressione chiara della volontà al cambiamento, all’emancipazione da logiche che appartengono ad una cultura mafiosa e clientelare al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi del rispetto delle regole e delle Istituzioni.

 

L’evento patrocinato dal comune, che coinvolge tutte le scuole di Castelvetrano, le associazioni Libera, Addio Pizzo, I Love Legalità, Consorzio Tutela Valli Belicine, coinciderà con l’inaugurazione dell’Efebo corto film festival che dedicherà l’intero pomeriggio ad incontri, proiezioni, approfondimenti e letture sul tema della legalità.

 

Dopo il corteo “Insieme per la legalità” che partirà la mattina dal liceo “Michele Cipolla per convergere nel Sistema delle Piazze, nel pomeriggio, a partire dalle 16 al teatro Selinus, si inaugurerà l’ottava edizione dell’EfeboCorto Film Festival con proiezioni di cortometraggi, l’incontro-dibattito “I siciliani visti da fuori”, la proiezione del documentario “Il viaggio della legalità” e il premio speciale “Siciliani famosi”. Alle  21 nel sistema delle piazze vi sarà una lettura di brani a cura degli attori Lucia Sardo, Rino Marino, e Fabrizio Ferracane. La serata proseguirà con l’esibizione di  gruppi musicali con la partecipazione straordinaria dei Combomastas.

 

Da molti anni nelle scuole si attuano dei “percorsi della legalità” per informare e sensibilizzare i ragazzi sul tema e permettere loro di crescere con una cultura libera da tendenze e ideologie mafiose. Da tre anni a questa parte a Castelvetrano, nel paese che ha dato i natali al super latitante Matteo Messina Denaro, questa voglia di legalità viene urlata e pretesa dai giovani, che escono fuori dalle mura scolastiche per unirsi in un lungo corteo, con incontri e manifestazioni, per le vie della città. Il tutto grazie alla collaborazione del comune e delle associazioni locali Libera, Addio Pizzo, I Love Legalità, Consorzio Tutela Valli Belicine.

 

 

 

“Forte è il desiderio – affema Maria Rosa Ampolilla, Preside del Liceo scientifico Michele Cipolla, scuola capofila dello Staff che si è costituito –  di manifestare unità, coesione, capacità di stare tutti insieme dalla parte giusta per dar voce ai giovani e alle loro aspettative di crescita sociale e civica e promuovere un’immagine positiva di Castelvetrano”.