Iniziano i lavori, di messa in sicurezza, nell’ex chiesa Santa Maria della Stella di Alcamo

0
254

Conto alla rovescia per l’inizio dei lavori per la messa in sicurezza di ciò che rimane dell’edificio della via Orto di Ballo dove si trova l’ex chiesa di Santa Maria della Stella. Nei giorni scorsi si è svolto il sopralluogo alla presenza dell’arciprete don Aldo Giordano e del geometra Maurizio D’Angelo. Si inizierà in settimana dal tetto per poi proseguire a tagliare l’alta erba che circonda l’edificio. I lavori sono la conseguenza dell’ordinanza inviata  dal Comune a seguito del pericolo di crolli. Il provvedimento adottato dal Comune dopo il verbale dei vigili del fuoco, seguito all’ intervento con il quale è stato evidenziato il distacco di parti della copertura del solaio. I pompieri non hanno potuto eliminare il pericolo in considerazione del fatto che la struttura è inagibile. La chiesa Santa Maria della Stella, edificata nel 1221, è ridotta ad un rudere in evidente stato di abbandono. Ora si rende necessaria, per evitare pericolo per la pubblica e privata incolumità, l’esecuzione dei lavori per la messa in sicurezza per la quale è stata chiamata ad intervenire la curia tramite il rappresentante legale del monastero Angelo Custode competente per la chiesa di Santa Maria della Stella.  La chiesa funzionò fino al 1562 grazie ai frati domenicani. Dal 1600 venne riconvertita come casa per gli esercizi spirituali dei gesuiti. Venne definitivamente chiusa nel 1929 e da allora abbandonata. Lentamente è diventata un rudere cadente quella che è stata la prima chiesa Madre di Alcamo. In settimana partiranno i lavori con spese a carico della Diocesi di Trapani. Dopo di che l’ex chiesa sarà nuovamente abbandonata al suo lento e inesorabile declino