Incendi in Sicilia. Marcia di protesta da Monte Cofano

Una marcia contro gli incendi per sensibilizzare Regione, Comune e cittadini su un problema che in Sicilia si ripresenta ogni estate e che crea seri danni all’ambiente. Come in questi giorni: l’isola brucia e gli interventi di Canadair ed elicotteri per spegnere le fiamme sono sempre più frequenti. Un forestale, Paolo Totaro, è anche morto per domare un incendio in una frazione di Messina.
Per questo nasce l’iniziativa, una passeggiata domenica 9 agosto alle 17 a Monte Cofano, promossa da Legambiente, Agesci, Anci, Flai Cgil e Coldiretti Sicilia, per mobilitare tutti i cittadini. Partendo proprio da quel monte  dove l’ennesimo rogo per mano di criminali ha provocati ingenti danni. “Una marcia di protesta per denunciare ritardi, disorganizzazione, mancanza di prevenzione ma soprattutto per far capire ai siciliani che è arrivato il momento di reagire e dire basta – spiega il presidente regionale di Legambiente, Gianfranco Zanna – questi delinquenti che appiccano le fiamme vanno denunciati e isolati”. L’obiettivo della marcia è, dunque, sensibilizzare i cittadini ma anche chiedere una seria strategia di lotta, prevenzione e controllo del territorio che coinvolga regione, sindaci, Corpo forestale e comunità locali. “È necessaria una campagna per educare e informare il cittadino sulla gravità degli incendi. Anche perché a pagare il prezzo è tutta la collettività”, conclude il presidente di Legambiente Sicilia.