Foglio di via obbligatorio per 4 ladri di rame

    0
    335

    Continua il preoccupante fenomeno dei furti di rame, pratica in costante espansione soprattutto nel meridione, e che sta interessando anche la Provincia di Trapani, con ricadute negative sul funzionamento di servizi pubblici e di pubblica utilità.

    Il Questore di Trapani, nella veste di Autorità provinciale di pubblica sicurezza, ieri, ha disposto il “Rimpatrio con Foglio di Via obbligatorio” ai Comuni di rispettiva residenza, inibendone il ritorno nei comuni di Castellammare del Golfo e Salaparuta per tre anni, nei confronti di quattro soggetti maggiorenni denunciati da Polizia e Carabinieri nel corso di indagini sul furto e la ricettazione di cavi di rame.

    Si tratta di: A.C. 48enne di Partinico, T.V. 36enne di Partinico, P.G.F. 48enne di Partinico, F.G. 26enne di Alcamo; erano stati denunciati alle Procure della Repubblica di Trapani e Marsala, rispettivamente per furto di ingenti quantitativi di rame rubato da un’azienda operante nel settore della lavorazione del marmo e per ricettazione di cavi d’alta tensione riconducibili alle linee dell’ENEL.

     

    Dopo la denuncia, le Forze di Polizia locali hanno richiesto al Questore della Provincia di Trapani la misura di prevenzione personale del rimpatrio emesso nei confronti dei denunciati con provvedimento emanato ai sensi del decreto legislativo nr. 159/2011 (testo unico antimafia).