Elezioni regionali, sei i candidati alcamesi: si apre la caccia al voto

Per poco non si è sfiorata la carica dei Mille. Ma la corsa per un seggio all’assemblea regionale si presenta agguerrita. Per settanta posti i concorrenti, a liste presentate, sono ben  novecento. Tra ritorni, tra conferme e new entry la battaglia si presenta molto difficile. La maggior parte dei candidati sono gli uscenti, e solo 13 hanno deciso di gettare la spugna. Nel centrodestra sono numerosi gli aspiranti parlamentari indagati, sotto processo o già condannati. In pratica gli appelli di Nello Musumeci, candidato presidente, non sono stati presi in considerazione. Ma non manca qualche indagato anche in altre forze politiche. Quanti e quali esponenti potrà esprimere la città di Alcamo, che in un periodo della sua storia ha avuto contemporaneamente tre deputati regionali, uno nazionale e un senatore? Tempo di en plein alla fine degli anni 80. Ad Alcamo l’uscente Mimmo Turano è presente nel listino di Musumeci e anche nella lista provinciale dell’Udc. Con due piedi in una scarpa anche l’ex deputato dei Verdi, Massimo Fundarò, che si trova nel listino di Claudio Fava e in lista con “Cento passi” in provincia di Trapani. Lancia la sfida agli avversari nella lista “Diventerà Bellissima, di Nello Musumeci l’avvocato alcamese Vincenzo Abate, una sorpresa dell’ultim’ora. Così come la candidatura della dirigente scolastica Mariella Grimaudo nella lista di Forza Italia ma in quota Scelta civica. Si ricandida Valentina Palmeri, Movimento 5 stelle, dove corre per presidente Giancarlo Cancelleri. In campo anche l’ex sindaco Giacomo Scala con Sicilia Futura. Scala è stato il primo a presentare la sua candidatura in una manifestazione nella villa di Piazza Bagolino e venerdì della scorsa settimana nella sede del comitato elettorale di corso dei Mille, presente Fabrizio Micari. Sono otto i candidati per la presidenza: Franco Busalacchi, Giancarlo Cancelleri, Claudio Fava, Roberto la Rosa,  Piera Maria Loiacono, Fabrizio Micari, Nello Musumeci e Pierluigi Reale. Queste le liste   in provincia di Trapani:   Per Giancarlo Cancelleri, Movmento 5 Stelle.  Per Roberto La Rosa “Siciliani liberi”.  Per Fava presidente “ Cento passi Sicilia”. Fratelli d’Italia-Noi con Salvini, Diventerà Bellissima, Popolari e Autonomisti, Per Micari presidente “Lista Micari”, Pd, Sicilia Futura. Alternativa popolare e Civica per il lavoro. E dopo il bailamme che ha caratterizzato il periodo precedente alle candidature si apre la caccia al voto. In provincia di Trapani potranno essere eletti cinque deputati. I risultati delle elezioni regionali  rappresenteranno anche un termometro dell’indice  di gradimento di chi amministra le città.