Domani ultimo volo da Birgi, poi chiusura fino al 16 marzo. Lavori a luci e pista

0
268

Domani l’ultimo volo in partenza, quello delle 8 per Pantelleria, e poi, a partire dalle 9 l’aeroporto di Birgi chiuderà piste e aerostazione fino a sabato 16 marzo. Tre settimane di stop per aggiornare l’illuminazione della pista con sistemi a led, di maggiore efficienza e minore impatto ambientale. I voli saranno riprotetti dalle compagnie aeree presso altri scali. Gli aggiornamenti saranno comunicati via via dagli operatori. Dopo la chiusura il ‘Vincenzo Florio’ di Trapani Birgi riaprirà alle 8 del mattino di sabato 16 marzo. I lavori, programmati da tempo, riguardano la sostituzione e l’ammodernamento degli aiuti visivi luminosi. Le luci della pista saranno aggiornate con sistemi a led, di maggiore efficienza, efficacia e con notevole riduzione dei consumi elettrici e quindi con minore impatto ambientale. Tali opere fanno parte di un vasto programma di ammodernamento infrastrutturale e tecnologico dell’aeroporto di Birgi, iniziato circa quattro anni fa. Gli interventi sono stati commissionati dall’aeronautica militare mentre l’Airgest, società che gestisce lo scalo, effettuerà la manutenzione alla pista con la rimozione dei depositi di gomma e la riqualificazione della segnaletica orizzontale. “La programmazione di questo periodo di chiusura – ha spiegato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -, è frutto di un recente coordinamento, teso ad individuare il periodo meno trafficato dell’anno e quindi a ridurre in assoluto l’impatto e il disagio sulle compagnie aeree e sui passeggeri. Anche il tempo dei lavori, venti giorni, è stato compresso il più possibile nell’ottica di minimizzare il disagio. Si tratta di lavori necessari che accresceranno ulteriormente la sicurezza del Vincenzo Florio -ha concluso Ombra – e preparano al meglio l’arrivo di una grande stagione estiva”.