Denunciati due ladri

0
493

Sono stati individuati i due ladri responsabili di diversi furti ai danni dell’attività commerciale “Acqua e sapone”, nel centro di Marsala

Al termine di un’articolata attività di indagine i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà due extracomunitari, E.E. e B.C., residenti nel centro lilibetano, un 31enne con precedenti penali e una 27enne.

Le indagini sono partite dalla denuncia del titolare del negozio che aveva riconosciuto un uomo che si trovava il 19 marzo all’interno della sua attività, come il ladro che qualche giorno prima aveva rubato alcuni profumi. Vistosi scoperto, l’uomo si è dato alla fuga, spingendo violentemente a terra una commessa del negozio. La donna, soccorsa e trasportata presso l’ospedale Borsellino di Marsala è stata ricoverata per le lesioni alla testa, giudicate guaribili con prognosi di 30 giorni.

Grazie anche all’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza, gli inquirenti sono riusciti a risalire all’aggressore e alla sua complice, entrambi accusati di furto con destrezza per aver asportato dagli scaffali varie scatole di profumo, per un valore di circa 400 euro, rinvenuti all’interno della loro abitazione e poi restituiti al proprietario. Il 31enne inoltre, è stato denunciato per l’aggressione alla commessa e per aver reso false dichiarazioni riguardo la propria identità personale e per permanere sul territorio dello Stato senza permesso di soggiorno.

Nell’ambito dello stesso contesto, i militari hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Corte di Appello di Firenze nei confronti di Salvatore Tempera, 31 enne originario di Catania, in atto sottoposto agli arresti domiciliari in una comunità terapeutica marsalese, che dovrà espiare nel carcere San Giuliano di Trapani la pena di un anno e otto mesi per il reato di rapina in concorso.