Custonaci-Baia Cornino, “Aspettando l’Estate 2017”

 

In continuità con il percorso avviato l’anno scorso, il Comune di Custonaci organizza domani mattina a Cornino, nell’area pedonale Buna “Aspettando l’estate 2017”: una giornata, con inizio fissato f alle ore 9.30, dedicata alla cura dei luoghi della propria città, nel rispetto dell’ambiente e del decoro urbano in collaborazione con la scuola del territorio, che ha risposto immediatamente e con entusiasmo. Per l’occasione sarà montata la passerella galleggiante in mare e aprirà al pubblico la Riserva Naturale Orientata di Monte Cofano, col suo affascinante itinerario.

«Il Comune di Custonaci non intende farsi cogliere impreparato dalla stagione turistica e lavora di anticipo- afferma il sindaco Giuseppe Bica -. Ci prepariamo all’estate». Ambiente, natura, mare, servizi turistici sono i punti chiave del nostro progetto. La città è la casa comune dove ciascuno deve esercitare il proprio ruolo, il senso di questa iniziativa è anche quello di un forte richiamo alla responsabilità individuale di ognuno, in particolare dei giovani. La partecipazione dei cittadini è un elemento molto importante che contribuisce a rafforzare il tessuto sociale della città e a creare situazioni positive di collaborazione».

«Il Comune di Custonaci vuole lavorare sempre per il futuro, con una particolare attenzione alla propria vocazione turistica. La passerella galleggiante sul mare di Cornino ha avuto un grande successo. Quest’anno sarà montata anche una passerella per facilitare l’accesso dei disabili al mare. Il progetto di sensibilizzazione all’educazione e al rispetto ambientale punta a coinvolgere attivamente i ragazzi delle scuole elementari e medie, che si dedicheranno alla piantumazione di arbusti e piante in diverse zone dell’area» – così dichiara Silvia Campo, assessore alla Cultura, Turismo ed Eventi, Pubblica Istruzione.

«Stiamo lavorando agli adempimenti necessari in vista della prossima stagione balneare che vedrà più qualità e servizi per i bagnanti e i turisti» – così dichiara Giovanni Noto, assessore ai Lavori Pubblici.