C/mmare del Golfo, si amplia la rete del metano

0
457

Si amplia la rete di metanizzazione a Castellammare del Golfo. In questi giorni sono partiti i lavori per la posa delle condotte interrate che trasporteranno il metano in una vastissima area del paese, dal centro urbano e sino ad arrivare all’estrema periferia. La metanizzazione arriverà nelle abitazioni e nelle attività commerciali e produttive che insistono nelle vie Villa Galante, Minore, Lavinaro, Alonzo, Canale Vecchio, Bixio, XX Settembre, Libertà, S. Antonio, Navarra, Discesa Marina, G. Medici, Zangara, Orologio, Re Federico, Puccini, Ten.Buffa, Marina Petrolo, Nasi, Scalilla, Colonna, Mario, Cappuccini, Fiume, Pisani, Siracusa, Palermo, Verrazzano, Concordia, Cagliari, Sole, Nenni e ancora corso Garibaldi e le piazze Santangelo ed Europa, per arrivare a contrada Intavolata sino alla spiaggia Plaia. Ad eseguire gli interventi una ditta di Godrano per conto della ditta Gasnatural. Proprio per questo motivo il sindaco marzio Bresciani ha emanato un’ordinanza che vieta la sosta e il passaggio dei veicoli nelle strade interessate dai lavori sino a che non saranno completati gli scavi. I lavori per la posa della metanizzazione sono stati avviati nella cittadina castellammarese nel 2011. In sostanza si tratta di lavori di rifacimento e ampliamento degli impianti, realizzati a metà degli anni novanta e mai entrati in funzione. Nella primissima fase dei lavori il metano è stato attivato per 5.200 utenti. A lavori ultimati la lunghezza della rete cittadina sarà raddoppiata e raggiungerà complessivamente i 53 chilometri. A maggio del 2011 il sindaco Marzio Bresciani e Narciso Prieto Carbajo, amministratore delegato di Gas Natural, avevano firmato il contratto: nessuna spesa per il Comune poiché i costi di rifacimento ed ampliamento degli impianti, nonché la gestione, saranno a carico  della Gas natural. L’ultimo atto che ha consentito l’avvio dei lavori, è stato l’approvazione del progetto esecutivo di “adeguamento, sviluppo e gestione in concessione, dell’impianto di distribuzione del gas naturale”, da parte del responsabile unico del procedimento, l’ingegnere Simone Cusumano, dirigente del settore Lavori Pubblici e quindi dall’amministrazione comunale. Il progetto esecutivo prevede un importo complessivo di oltre 10 milioni di euro.