C/mare del Golfo: topi d’auto razziano il lungomare Playa

0
496

La fila interminabile di auto parcheggiate e incustodite sul lungomare Playa di Castellammare del Golfo, mentre magari i proprietari erano intenti a godersi il sole e il mare sulla spiaggia, dev’essere sembrata loro un’occasione ghiottissima da non lasciarsi scappare. Approfittando dell’orario- intorno alle 15:00 – quando molti sono intenti a consumare la siesta e la strada è meno trafficata, hanno iniziato ad aprirle una dopo l’altra, e a fare man bassa di tutto quello che trovavano, persino le valigie, pensando di agire indisturbati. Peccato però che i loro movimenti non erano, invece, passati inosservati. Quella che sembrava una delle solite tranquille coppie di turisti che passeggiavano pigramente sul viale, era in realtà una pattuglia di carabinieri in borghese della locale stazione, a cui non erano sfuggito nulla. Con aria indifferente i militari dell’Arma hanno proseguito il loro cammino appostandosi in una zona defilata per osservarli meglio e, avuta la certezza del furto in atto, dopo aver richiesto il supporto dei colleghi in uniforme, hanno bloccato prima l’uomo e poi la donna che, con freddezza, vedendo il compagno fermato dai due uomini, ha pensato di fare finta di nulla andandosene, con il trolley al seguito, in direzione della propria vettura parcheggiata a poche decine di metri. Ma anche lei è stata rincorsa e bloccata poco prima che riuscisse a salire sull’auto e fuggire. Una volta caricati in macchina i due ladri sulle vetture dei carabinieri nel frattempo arrivate, il veicolo è stato perquisito. I militari hanno rinvenuto un discreto bottino: soldi contanti e numerosi oggetti di valore tra i quali un paio di tablet, alcuni cellulari, diversi capi di abbigliamento e valigie con l’etichetta del viaggio aereo ancora attaccata, nel bagagliaio. Almeno quattro le auto che erano state aperte e svuotate. In caserma i militari hanno rintracciato i proprietari delle vetture saccheggiate, e dopo il riconoscimento hanno riconsegnato loro gli oggetti rinvenuti e sequestrati, mentre sono scattate le manette per il 42enne Nicola Spinnato, nato Cantù (CO), ma residente a Palermo, e la palermitana Maria Nuccio, 40 anni; l’accusa: furto aggravato, porto abusivo di armi da taglio ed oggetti atti allo scasso, ricettazione. Per l’uomo è partita anche la denuncia per guida senza patente poiché revocata. Dagli ulteriori controlli è emerso che l’auto usata dai due per raggiungere Castellammare del Golfo era stata rubata alcuni giorni prima a Balestrate. Nel cofano, all’interno di una normale borsa da spiaggia, grimaldelli, cacciaviti ed un coltello a serramanico del tipo proibito. Tutto questo accadeva giovedì pomeriggio; dopo la direttissima tenutasi ieri mattina l’uomo, con numerosi reati simili alle spalle, è stato accompagnato presso il carcere di Trapani, mentre la donna, anche lei pregiudicata ma per reati attinenti gli stupefacenti, è stata sottoposta all’obbligo di dimora nel comune di residenza. Sempre valido l’invito delle forze dell’ordine a non lasciare oggetti di valore all’interno delle proprie auto e, nel caso in cui si noti la presenza di persone o vetture sospette, quello di contattare il 112. Già l’anno scorso, nelle località di Scopello e Guidaloca, i Carabinieri della stazione di Castellammare del Golfo e Balata di Baida arrestarono, dopo lunghi giorni di appostamento, un gruppo di giovanissimi palermitani che giornalmente si spostavano dal capoluogo per razziare le vetture dei turisti.

If anything it made me more athletic
woolrich arctic parka The Importance of Fashion Marketing

And Oh So Fabulous Article By Sharon Stajda
woolrich outlet5 fabulous fashion finds for Mother’s Day