C/mare del Golfo, piccoli contributi dal Comune alle associazioni locali

Il Comune di Castellammare del golfo riesce a ritagliare alcune somme tra le sue limitate risorse per concedere piccoli contributi alle associazioni sociali e culturali che nel corso del 2014 hanno svolto attività nel territorio cittadino. «A Castellammare operano diverse associazioni che svolgono un importante ruolo sociale e  culturale. affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore ai Servizi Sociali e Cultura, Salvo Bologna-Abbiamo valutato le attività realizzate, assegnando piccole cifrein base alle scarse risorse disponibili. Abbiamo, infatti, concesso alcuni contributi che, seppur modesti, rappresentano la volontà dell’amministrazione di continuare a promuovere le attività sociali e culturali delle associazioni locali che danno vita ad attività, manifestazioni, progetti, nel corso dell’anno». In totale, per attività ad associazioni che operano nel sociale, sono stati previsti circa seimila euro, da suddivisi a sette associazioni. Sempre per le attività e manifestazioni sociali è stato elargito anche un contributo straordinario, pari a milleseicento euro, a due associazioni che si occupano di particolari tipologie di disturbi e malattie. Oltre duemila euro riguardano i rimborsi per raggiungere i centri di riabilitazione per disabili, riconosciuti ai soggetti richiedenti che utilizzano il proprio mezzo. Per quanto riguarda le attività culturali sono sei le associazioni, a cui sono stati assegnati complessivamente circa cinquemilacinquecento euro, in proporzione alle attività svolte. «Oltre al contributo per la nostra banda musicale, abbiamo anche previsto – proseguono il sindaco e l’assessore – una piccolissima cifra per l’organizzazione di un corso di scacchi alla biblioteca comunale». Un somma destinata anche alle scuole cittadine per l’attività di stimolo di forme di democrazia partecipata, pari a duemilaquattrocento euro. «Considerata la validità delle attività realizzate da alcune società sportive, per le implicazioni socio-culturali e i benefici che ne derivano per la città – concludono Coppola e Bologna – abbiamo anche concesso un totale di tremilacinquecento euro, a quattro associazioni sportive».