Castellammare del Golfo: giuramento Mattarella, cerimonia nell’aula consiliare

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Grande festa nell’aula consiliare di Castellammare del Golfo questa mattina per il giuramento di Sergio Mattarella nelle vesti di presidente della Repubblica. Un uomo che viene ritenuto castellammarese a tutti gli effetti: la sua famiglia è infatti originaria del paese marinaro dove, almeno sino a prima di diventare la prima carica dello Stato, torna spesso. Per l’occasione l’amministrazione comunale ha installato un maxischermo nell’aula consiliare proiettando tutti i momenti della cerimonia di insediamento di Mattarella. Il cugino Santo Mattarella non ha nascosto la sua emozione e spera di risentire al più presto anche solo telefonicamente il neopresidente della Repubblica.

Presenti all’evento le autorità istituzionali, civili e militari oltre che una rappresentanza delle scolaresche. Tutti hanno seguito con estrema attenzione e raccoglimento le varie fasi della cerimonia, quasi con il fiato sospeso, dal discorso di Mattarella a tutto il cerimoniale, passando per lo spettacolare gioco delle frecce tricolori sul cielo di Roma e sino all’accoglienza del sindaco di Roma. Per l’istituzione castellammarese un grande orgoglio.

Sergio Mattarella si dice che vada spesso a Castellammare del Golfo. Nel cimitero del paese sono infatti sepolti, oltre ai suoi genitori, la moglie, Marisa Chiazzese, morta nel 2012, e il fratello Piersanti, ucciso per mano mafiosa. A Fraginesi, una frazione di Castellammare nei pressi della località balneare di Scopello, c’è invece la casa paterna dove il neopresidente della Repubblica si rifugia ogni tanto in occasione delle vacanze estive insieme ai figli e ai nipoti. Per sabato alle 10 nella palestra comunale intitolata proprio a “Piersanti Mattarella” ci sarà un momento di festa con il coinvolgimento delle scuole. Il sindaco sta già pensando ad una visita istituzionale di Sergio Mattarella in paese.