Castellammare del Golfo. Al via il servizio dei bagnini sulle spiagge

0
195

Da ieri mattina spiagge più sicure a Castellammare del Golfo, meta di tantissimi turisti per le bellezze che offre tutto il territorio. Da ieri il personale della Società nazionale di salvamento, sezione di Alcamo, ha iniziato i controlli. Cinque le postazioni in funzione. Tre alla spiaggia Plaja e due a Guidaloca. Un gommone e tutte le attrezzature per intervenire in caso di persone in difficoltà mentre prendono un bagno, fanno parte della dotazione della quale dispone il personale. Due bagnini per ogni postazione che effettuano i seguenti orari: dalle 9 alle 14 e dalle 14 alle 19. Due ambulanze verranno utilizzate nei giorni prefestivi e festivi. Il servizio, nonostante la vocazione turistica di Castellammare, che ha nel lido Plaja e Guidaloca è iniziato a stagione estiva inoltrata. Durerà sessanta giorni effettivi a partire da ieri. La spesa prevista è di 39 mila e 900 euro. La stessa Società nazionale di salvamento, presieduta da Ezio Vesco, che negli anni ha maturato una grande esperienza, effettua dallo scorso 29 giugno, il servizio dei bagnini lungo la spiaggia di Alcamo Marina. Durerà sino al 31 agosto Sei le postazioni lungo i sette chilometri del litorale. Funzioneranno nella zona Petrolgas, Tonnara, ex casello ferroviario, Catena e due al Canalotto. I bagnini lavorano in coppia nelle varie postazioni dalle 9 alle 14 e dalle 14 alle 19. Hanno a disposizione anche una postazione mobile, ovvero un gommone di cinque metri con motore di 40 cavalli, con il quale osserveranno dal mare i bagnanti. La spesa prevista del Comune di Alcamo è è di 56 mila euro. “Invito i bagnanti – dice Ezio Vesco- alla massima prudenza poiché qui il mare aperto può riservare insidie e pericoli. Rispettare il divieto quando viene esposta la bandiera rossa. Il nostro personale sarà munito anche di binocoli”. E sino al 31 agosto la stessa Associazione garantirà i controlli sulla spiaggia di Balestrate, che forma un tutt’uno con quella di Alcamo Marina. A Balestrate funzionano 4 postazioni con l’impiego giornaliero di sedici bagnini. Dal 20 luglio al 20 agosto una postazione per consentire ai disabili di raggiungere il mare. La spesa prevista è di 32 mila euro. Prevista la spesa di 3 mila e 500 euro per la postazione con tre unità cinofile soltanto nei fine settimana di luglio e agosto ad Alcamo Marina. In funzione anche tre passerelle di cui una in zona Petrolgas, una in zona Tonnara e una in zona Canalotto, allo scopo di agevolare e facilitare l’accesso al mare dei bagnanti disabili e le operazioni di soccorso nei momenti di emergenza, per consentire maggiore rapidità di intervento del personale sanitario. Già il personale ha effettuato un salvataggio di un quarant’enne in difficoltà in contrada Magazzinazzi in collaborazione con i bagnini di un lido.