Calcio, l’ Alba Alcamo in cerca di un campo

 

L’Alba Alcamo in cerca di un campo dove potere disputare le partite casalinghe ed allo stato attuale è difficile  fissare una data per stabilire quando finirà questo calvario.  Secondo la dirigenza per tutto il mese di settembre e forse anche oltre, nonostante i sacrifici per varare un organico in grado di ben figurare in  Eccellenza, i bianconeri saranno costretti a stare lontano dallo stadio Catella. Infatti il prossimo 17 agosto il Comune pubblicherà la gara d’appalto per sistemare e rifare il manto erboso, più la collocazione di una ventina di lampade per garantire una perfetta illuminazione in caso di partite in notturna. La spesa prevista è di 40 mila euro. E negli appalti ci sono tempi tecnici da rispettare. Allo stato attuale non sarebbero stati programmati interventi per la manutenzione degli spogliatoi e per i lavori, necessari per riaprire i gabinetti, chiusi da oltre un anno. Giocare fuori casa contribuisce ad aumentare la disaffezione del pubblico in uno stadio con pochi spettatori lo scorso campionato, mentre i bianconeri meriterebbero una bella cornice di tifosi bianconeri. Molto probabilmente si inizierà a giocare a Castellammare, costo 200 euro a partita per la società, che non esclude la ricerca di altri rettangoli di gioco in Comuni vicini ad Alcamo. Intanto prosegue con due allenamenti quotidiani la preparazione al Sant’Ippolito dove oltre alla preparazione fisica l’allenatore Giuseppe Guida cura il gioco di squadra, ispirandosi a Peppe Guardiola. L’organico è praticamente al completo anche se la società è ancora sul mercato per ingaggiare due difensori. L’Alba Alcamo ha un organico quasi tutto formato da palermitani e , cosa che non è forse mai accaduta, allo stato attuale non c’è alcun giovane o calciatore alcamese in organico. Intanto oggi l’Alba Alcamo disputerà un’amichevole col Casteldaccia. Poi due giorni di riposo per far rientro mercoledì prossimo, sempre con due allenamenti al giorno. L’Alba Alcamo debutterà in Coppa Italia, giocando in trasferta domenica 27 agosto, contro il Dattilo Noir. Giorno 11 settembre inizierà il campionato d’Eccellenza e l’Alba Alcamo sarà costretta, fino a quando non saranno ultimati i lavori al Catella, a giocare sempre fuori casa. Ciò rappresenta un handicap sia per la società che per gli stessi giocatori, che hanno garantito il massimo impegno. Ancora in alto mare la juniores dove l’Alba Alcamo deve obbligatoriamente partecipare, mentre è stata esclusa dai campionati Giovanissimi e Allievi regionali perché lo scorso campionato non ha partecipato al torneo Pulcini ed Esordienti, per come previsto dai regolamenti della Figc.