Calatafimi-Segesta-Raccolta rifiuti porta a porta, incremento del 40%

0
338

 

Mentre un po’ ovunque fioccano proteste, prese di posizione, persino denunce in Procura, ed aumentano le tonnellate di immondizia lungo le strade, a Calatafimi-Segesta si registra un dato confortante: un incremento del 40% di raccolta porta a porta, “sul primo giorno di conferimento della carta”. Il dato si riferisce, come si legge in una nota del Comune, alla giornata del 19 luglio: sono stati raccolti 2100 kg di carta contro i soliti 1500 kg. “Incoraggianti i risultati dei primi giorni della fase sperimentale della raccolta dei rifiuti porta a porta”. Ribadisce il sindaco Vito Sciortino. Pare che l’aumento di una giornata per il ritiro della frazione organica e la contemporanea riduzione a due dei giorni di raccolta del rifiuto cosiddetto indifferenziato, abbinati alle limitazioni imposte dall’ordinanza sindacale n.31 del 15 luglio scorso e riguardanti l’utilizzo dell’isola ecologica riservata esclusivamente ai cittadini non serviti dal porta a porta, abbiano fatto sì che la percentuale di differenziata già dal primo giorno schizzasse tendenzialmente di ben 8 punti percentuali. “Il merito – commenta il primo cittadino – va innanzitutto ascritto alle famiglie che hanno reagito positivamente al messaggio dell’amministrazione comunale che le invitava ad una maggiore attenzione verso l’ambiente e ad un comportamento più responsabile finalizzato anche alla riduzione del costo del servizio. La disponibilità e la professionalità dell’Agesp hanno fatto il resto”. In sintesi è questa la risposta del sindaco “a tutti coloro – evidenzia – che ancora si ostinano a trattare il rifiuto come un problema di cui sbarazzarsi in maniera irresponsabile e che criticano spesso senza alcuna cognizione della complessità del problema qualsiasi decisione a prescindere dalla sua intrinseca bontà”.