Cade da una scala, muore medico di famiglia di Alcamo

0
9158

Cordoglio ad Alcamo per la tagica fine di un noto medico di famiglia. Si chiamava Giovanni Alesi, 68 anni, spostato con tre figli. Due sono medici: uno ortopedico lavora al Rizzoli di Bologna e un altro dentista a Roma. Il più giovane studia giurisprudenza all’università di Palermo. Aveva l’ambulatorio nel Piano Santa Maria dove al pianterreno di un immobile svolgono il loro servizio diversi medici, la maggior parte dei quali sono medici di famiglia. Giovanni Alesi aveva anche la specializzazione di dentista. Persona cordiale e disponibile, attaccato alla famiglia, così viene descritto da tanti che lo conoscevano perché da anni svolgeva la sua missione. Il noto medico era rimasto gravemente ferito a seguito di un incidente che si è verificato ad Alcamo Marina. Sabato scorso aveva raggiunto la sua casa di villeggiatura per verificare il funzionamento di un’antenna posta sul tetto. Aveva appoggiato la scala ad un muro e, probabilmente, mentre saliva è scivolato cadendo pesantemente a terra forse perché colpito da un malore. Ha ripotato diverse fratture ma è riuscito a chiedere aiuto al figlio con il telefono cellulare. Sul posto è sopraggiunta un’ambulanza e dopo le prime cure al pronto soccorso dell’ospedale di Alcamo è stato trasferito a Villa Sofia di Palermo dove nonostante le cure è deceduto. Grande partecipazione ai funerali, celebrati ieri nella chiesa del Sacro Cuore, da don Enzo Santoro visibilmente commosso durante la sua omelia. Incidente mortale quasi simile nello scorso mese di agosto nella via Madonna del Riposo. A perdere e la vita dopo un volo dal terzo piano era stato Aldo Ferrara, 50 anni, autista di autobus, sposato con un figlio di 12 anni. L’uomo aveva appoggiato una scala sul balcone per verificare il funzionamento di un condizionatore. Perse l’equilibrio cadendo dal terzo piano. Morì sul colpo