Balestrate: anche da Alcamo l’ultimo saluto a Giuliana Ballerino

0
593

Tanti palloncini bianchi a formare un enorme cuore che volano in un cielo grigio. Colori che quasi si intonano attorno alla cupa cappa che questa mattina pareva avvolgere un intero paese come Balestrate che ha dato l’ultimo saluto a Giuliana Ballerino, la studentessa di 22 anni morta all’alba di domenica scorsa a causa di un terribile incidente stradale sulla statale 187 ad Alcamo marina. In una chiesa Madre stracolma di gente si sono svolti i funerali immersi in un clima surreale, il cui silenzio veniva spezzato soltanto dai pianti e dai singhiozzi. Tutta Balestrate ha presenziato perché tutti conoscevano la famiglia Ballerino. Un fiume di gente giunto anche da Alcamo dove Giuliana aveva tanti amici e bei ricordi: qui si era diplomata, all’istituto tecnico “Girolamo Caruso”, prima di intraprendere il percorso universitario. Al centro della navata principale, a due passi dall’altare maggiore, una bara semplice, con sopra tantissimi fiori e una foto sorridente della ventiduenne. Durante l’omelia persino l’arciprete, Monsignor Sebastiano Gaglio, non è riuscito a trovare le parole: “Per me è davvero difficile dare una parola di conforto. Ritengo che la cosa migliore sia quella di pregare e rimanere in silenzio”. “Ora Giuliana è un angelo che ci guarda dal cielo” ha proseguito l’alto prelato che ha portato anche il saluto dell’arcivescovo Michele Pennisi, il quale è in questo momento a Roma alla Basilica del S.Sepolcro dove ha annunciato che celebrerà messa in ricordo della giovane balestratese. L’arciprete del paese in questo momento di dolore ha affidato alla fede la forza di reazione dell’intera comunità: “Ho parlato con la famiglia – ha aggiunto nell’omelia – che ha dimostrato un’incredibile forza”. All’uscita del feretro tutti hanno voluto toccare la bara e lanciargli un bacio, quasi a testimoniare la difficoltà di distacco terrena da Giuliana. Questa mattina c’erano soprattutto i giovani, davvero tanti, tutti gli amici della ragazza che veniva dipinta come estroversa, con grande voglia di vivere, con il sorriso sempre sulle labbra. I genitori, inconsolabili, in prima fila dietro alla bara. La mamma, appena uscita dalla chiesa, ha avuto un piccolo svenimento, affranta da dolore. Lungo la principale via Madonna del Ponte sono stati lanciati dei petali di rose bianche al passaggio del feretro lungo il percorso verso il cimitero. In segno di lutto le attività commerciali, il Comune e tutti gli uffici pubblici e privati hanno chiuso i battenti.

or was a blonde woman following her home
wandtattoos How to Put on a Fashion Show

and finally the government of France itself
wandtattoo kinderzimmerTactical Asset Allocation On The Rise