Amministrative, i dati provvisori sui sindaci

    Secondo i dati forniti dal Servizio elettorale dell’assessorato regionale Autonomie Locali, – dati provvisori, basati sulle comunicazioni provenienti dai Comuni – le cui percentuali sono calcolate sulla base del numero dei voti validi (Voti validi = Numero Votanti – Numero di voti non validi), la situazione nel trapanese e nel palermitano risulta, per il momento, essere la seguente:

     

    ALCAMO, BALLOTTAGGIO TRA BONVENTRE E SOLINA

    Si va al ballottaggio, secondo i dati del Servizio elettorale dell’assessorato Autonomie locali, ad Alcamo tra Sebastiano Bonventre (Area democratica, Pd, Italia dei Valori: Democratici per Alcamo e liste civiche), che ha ottenuto 11.568 voti, pari al 38,61%, e Nicolo’ Solina (appoggiato dalla lista civica ABC – Alcamo Bene Comune), con 4.400 voti, il 14,69%.

    Al terzo posto, Francesca De Luca (Grande sud, Api e liste civiche), con 3.691 voti e il 12,32%; Francesco Orlando (Per il partito del sud – Noi sud -Lega sud Ausonia), con 3.085 e il 10,30% e Girolamo Turano (Udc) con 2.574 voti e l’8,59%.

     

    TRAPANI, BALLOTTAGGIO TRA MAURICI E DAMIANO

    Ballottaggio, tra due settimane, a Trapani tra Giuseppe Maurici (sostenuto da Liberali, cattolici, socialisti per la grande città, Grande sud, Fli, Grande Trapani, Mpa, Mps e Udc) e Vito Damiano (appoggiato da Pdl e Per una città più bella e più grande).

    Maurici ha ottenuto 10.084 voti, il 27,28%: Damiano 7.289 voti e il 19,72%. Per Sabrina Rocca, collegata alle liste Pd e Trapani democratica, 5210 voti, pari al 14,10; per Stefano Nola, collegato a Facciamo Trapani, 2.059 voti (5,57%), per Giuseppe Caradonna, sostenuto da Idv e Federazione della sinistra, 1.252 voti (3,39%). Luigi Fasone (Fratelli d’Italia e Partito del popolo siciliano), si e’ fermato a 418 voti, l’1,13%, e Vincenzo Maurizio Marrone D’Alberti (Ecologisti Verdi) a 271 voti pari allo 0,73%.

     

    CASTELVETRANO (TP), BALLOTTAGGIO TRA ERRANTE E LO SCIUTO

    A Castelvetrano, secondo i dati del Servizio elettorale dell’assessorato Autonomie locali, vanno al ballottaggio Felice Errante, appoggiato da Pd, Fli, Api, Udc e Citta’ nuova, e Giovanni Lo sciuto, sostenuto da Castelvetrano avvenir, Cantiere popolare, Alleanza per la Sicilia, Pdl, Grande sud e Mpa. Per Errante hanno votato 8.339 elettori, il 40,35; per Lo Sciuto, 7.751, il 37,51%. Terzo, Ferdinando Firenze, sostenuto da una lista civica, con 1.725 voti, pari all’8,35%.

     

    CALATAFIMI (TP), FERRARA CONFERMATO SINDACO

    Nicolò Ferrara è stato confermato sindaco di Calatafimi – Segesta. Ha ottenuto, con 2.574 voti, il 56,73%. Era sostenuto da “Uniti per Calatafimi Segesta”. Si e’ imposto su Antonio Tagliavia, appoggiato da “Calatafimi nel cuore”, con 805 voti e il 17,74%.

     

    ERICE (TP), BALLOTTAGGIO TRA TRANCHIDA E GRIMALDI

    A sorpresa si va al ballottaggio a Erice, tra Giacomo Tranchida (Pd e liste civiche), che ha ottenuto 7.401 voti, pari al 46,76%, e Ignazio Giuseppe Grimaldi (Fli, Pdl, Grande sud, Psi, Mps, Udc e liste civiche), con 3.825 voti e 24,17%.

    Terzo, Aldo Marchingiglio (Idv e liste civiche) che ha avuto 499 liste e il 3,15%.

     

    MARSALA (TP), BALLOTTAGGIO TRA ADAMO E OMBRA

    A Marsala, vanno al secondo turno Giulia Maria Adamo, con 18.065 voti (36,56%), e Salvatore Ombra con 11.663 voti (23,60%). Giulia Adamo è sostenuta da Mps, Pd, Udc e liste civiche. Ombra è sostenuto, invece, da Cantiere popolare – nuovo Psi, Pdl, Grande sud e liste civiche.

    Terzo è arrivato Giuseppe Gandolfo (Sel, Idv, Rifondazione comunisti italiani e liste civiche), con 5.160 voti e il 10,44%; a seguire, Anna Maria Angileri (lista civica), con 2.807 voti e il 5,68; Martino Morsello (Movimento dei forconi), con 937 voti e l’1,90; Rubbino Salvatore Gabriele Pasquale, sostenuto da una lista civica, con 516 voti e l’1,04%.

     

    PETROSINO (TP), GIACALONE NUOVO SINDACO

    Gaspare Giacalone, sostenuto da “Cambia Petrosino”, è il nuovo sindaco di Petrosino. Ha ottenuto 1.589 voti e il 30,55% delle preferenze.

    Al secondo posto, Giuseppe Casano, appoggiato da “Vivi Petrosino”, con 1.119 voti e il 21,51% delle preferenze. Al terzo posto, Ignazio Licata, collegato alla lista “Opportunita’ e riscatto””, che ha ottenuto 895 voti, pari al 17,21%, seguito Andrea Salvatore Vanella (“Noi di Petrosino”) con 460 voti pari all’8,84% e Giovanni Maniscalco (“Tutela valori bisogni- lavoro e famiglia”) con 226 voti pari al 4,34%.

     

    CAMPOREALE (PA), CACIOPPO NUOVO SINDACO

    Vincenzo Cacioppo sostenuto da “Noi per Camporeale – Per un futuro sereno”, è il nuovo sindaco di Camporeale con 717 voti, pari al 31,12%. Cacioppo è il sindaco uscente di questo comune.

    Dietro di lui Salvatore Zuppardo (Camporeale Unita) con 702 voti, pari al 30,47 % e Alessandro Antonino (Camporeale sostenibile) con 604 voti pari al 26,22 %.

     

    CORLEONE (PA), SAVONA IL NUOVO SINDACO

    A Corleone il nuovo sindaco è l’uscente Leoluchina Savona (Viva Corleone cantiere popolare- Alleanza per Corleonee- Corleone futura punto e a capo- Mi ci vedo- Corleone produttiva), con 2994 voti, pari al 39,21 %. Dietro di lei Giuseppe Cipriani (Con Cipriani per Corleone- Corleone operosa- Casini Unione di Centro), con 2975 voti, pari al 38,96% e Mario Midulla (Corleone insieme per Corleone- Midulla sindaco) con 477 voti, pari al 6,25 %.

     

    SAN CIPIRELLO (PA), GIAMMALVA IL NUOVO SINDACO

    A San Cipirello, secondo i dati forniti dal Servizio elettorale dell’assessorato regionale Autonomie Locali, il nuovo sindaco è l’uscente Antonino Giammalva, sostenuto dalla lista “Per San Cipirello Giammalva sindaco”. Ha ottenuto 1553 voti pari al 43,25%. Dietro di lui Francesco Miraglia (Con Miraglia sindaco si cambia), con 1001 voti, pari al 27,88% e Angelo Todaro (Gente comune per il bene comune Todaro sindaco)con 138 voti, pari al 3,84%.

     

    TRAPPETO (PA), VITALE SINDACO

    Giuseppe Vitale è stato eletto sindaco di Trappeto. Appoggiato dalla lista “Trappeto che vogliamo” ha ottenuto 868 voti pari al 40,02%.

    Ha superato il sindaco uscente, Sebastiano Giuseppe Muscolino (“Insieme per Trappeto”) che si è fermato a 766 voti con il 35,32%.

     

    GIARDINELLO (PA), GELOSO SINDACO

    Giovanni Geloso è stato eletto sindaco. Il candidato sostenuto dalla lista “Tradizioni nuove idee”, ha ottenuto 902 voti, pari al 55.37%.

    Al secondo posto, Mario Caruso, appoggiato da “Nuova generazione di uomini e donne per Giardinello”, con 523 voti e il 32,11%, mentre per Marcello Bommarito, collegato a “Giardinello che cambia”, 129 voti e il 7,92%.