Alcamo-Spacca la testa alla moglie con una sedia, arrestato un pregiudicato

0
670
????????????????????????????????????

Ubriaco torna a casa e con un pretesto spacca la testa alla moglie con una sedia in ferro. La donna scappa in strada e riesce a lanciare l’allarme, i figli rimangono tutti terrorizzati all’interno dell’abitazione. Solo l’intervento della polizia riesce ad evitare che la situazione possa ulteriormente degenerare. Teatro della violenza la città di Alcamo  dove due notti fa un uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce. A finire in manette Ilie Olariu, pregiudicato romeno di 36 anni, che in preda ai fumi dell’alcol aveva aggredito pesantemente la moglie al punto da procurarle la fuoriuscita di sangue. Quando i poliziotti sono giunti sul posto, in seguito alla chiamata arrivata al centralino, hanno visto una donna uscire dal portone di casa con la testa grondante di sangue e in lacrime. Soccorsa dagli agenti la vittima raccontava con la testa grondante di sangue di essere stata aggredita per futili motivi dal marito che era tornato a casa evidentemente ubriaco. Lamentava dolori sparsi in tutto il corpo mentre le ferita alla testa le sarebbe stata procurata dal lancio di una sedia in ferro. I poliziotti sono quindi subito corsi dentro casa anche perchè la donna raccontava che all’interno della casa c’era il marito con i cinque figli, tutti minorenni. Secondo quanto ricostruito dagli agenti stessi quando Olariu li ha visti, anzichè sedare i suoi bollenti spiriti, è andato ancor di più in escandescenza. I figli, tutti in lacrime, erano seduti attorno al tavolo della cucina mentre il 36enne ha cominciato ad inveire non solo contro gli agenti ma anche contro la moglie che ha tentato nuovamente di aggredire, evidentemente accecato dalla rabbia. Solo la presenza dei poliziotti ha evitato che l’uomo potesse nuovamente mettere le mani addosso alla propria consorte. La donna è stata anche insultata e minacciata pesantemente. Ricostruita la dinamica dei fatti e richiesto l’intervento del 118 per le necessarie cure mediche alla vittima, Ilie Olariu è stato arrestato. Questo l’ennesimo caso di violenza che si consuma ad Alcamo all’interno della mura domestiche. proprio in questi giorni è arrivata la sentenza di secondo grado che ha condannato un ex agente di polizia penitenziaria di 43 anni a un ano e 4 mesi con l’accusa di stalking e lesioni personali. L’uomo avrebbe tormentato l’ex moglie che aveva deciso di troncare il rapporto tornando a casa dei suoi genitori. Nel gennaio scorso sempre ad Alcamo venne arrestato un tunisino di 32 anni che invece non voleva che la moglie uscisse di casa, tanto da averla rinchiusa e quindi letteralmente sequestrata con la figlioletta di pochi mesi.