Alcamo-Nuovo centro per accogliere minori migranti

0
476

C’è anche la città di Alcamo nel piano predisposto dal Viminale per 36 nuovi centri per accogliere i baby profughi.  Il Dipartimento per le libertà civili e  l’immigrazione del ministero dell’Interno ha disposto che dal prossimo 23 agosto vengano ospitati mille e 800 bimbi  finora accolti negli hospot della nostra isola.  In Sicilia rimarranno 650 ragazzi che troveranno ospitalità in uno dei 13 nuovi centri che saranno aperti nella nostra regione, tra cui uno anche ad Alcamo. In questo modo il ministero dell’Interno prova a dare l’ennesima risposta all’emergenza dei minori migranti non accompagnati, arrivati soli in Italia. Già a Alcamo per questa categoria di stranieri funziona un centro nella via Ugo Foscolo.  Per l’apertura dei nuovi centri la spesa complessiva è di oltre 100 milioni di euro di cui 53 di fondi dell’Unione europea e 51 milioni italiani.  Con questa somma il governo attiverà in tutta Italia mille e 800 nuovi posti per la prima accoglienza. Cinquantacinque euro al giorno a persona la cifra prevista dal progetto che obbliga le strutture accreditate a dotarsi  di educatori, psicologi, assistenti sociali, pediatra e mediatore linguistico.  Due milioni e mezzo di euro il finanziamento destinato ad ognuna delle 36 strutture,  dove sono in tanti ormai ad avere fiutato il business dell’accoglienza trasformando piccoli e grandi immobili, alberghi, case di riposo etc… in comunità per piccoli migranti.  Ad Alcamo, per esempio, locali della Pia Opera Pastore da oltre un anno, il progetto è di tre e finanziato dallo Stato, ospitano una cinquantina di extracomunitari al costo di 60 mila euro al mese.  Extracomunitari anche nell’ex istituto di suore della via Madonna del Riposo.