Alcamo, nella rete un insospettabile: scatta l’ennesimo arresto per droga

0
2119

Lo ha tradito il suo evidente nervosismo. Questo stato d’animo ha finito per far puntare su di lui i fari della polizia di Alcamo, facendo cadere quindi la sua maschera di insospettabile. A finire nella rete Vito Calandrino, 43 anni, alcamese, arrestato in flagranza di reato con l’accusa di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Portava entro la sua auto 20 grammi di cocaina e quando gli agenti lo hanno fermato ad un posto di blocco non è riuscito a mantenere la calma. Ha cominciato ad agitarsi, a mostrare segni di nervosismo per l’appunto e insofferenza. Cosa che ha insospettito i poliziotti che a quel punto hanno deciso di andare più a fondo riuscendo a scovare la sostanza stupefacente e persino il materiale per il confezionamento. Calandrino è incappato in uno dei posti di blocco organizzato dal commissariato ad Alcamo e predisposti appositamente per il contrasto dei reati in materia di stupefacenti. In particolare i controlli hanno riguardato soggetti conosciuti come assidui consumatori di sostanze stupefacenti di ogni genere. In tale contesto l’attenzione si è spostata sull’auto alla cui guida vi era il 43enne che per l’appunto alla vista dei poliziotti ha cominciato innervosirsi. Gli agenti si sono a questo punto insospettiti e da qui hanno deciso di approfondire il controllo, rinvenendo nascosti all’interno dell’autovettura 20 grammi di cocaina. Inevitabilmente i controlli si sono estesi anche nell’abitazione di Calandrino dove sono venuti fuori altri riscontri: dentro casa sono stati anche trovati denaro contante e un bilancino di precisione utilizzato per divedere la sostanza e confezionarla quindi per spacciarla al dettaglio. L’arresto è stato convalidato dell’autorità giudiziaria che ha disposto nei confronti dell’uomo la misura degli arresti domiciliari.