Alcamo, interrogazione sul Sistema Informativo Integrato

0
246

I Consiglieri di ABC – Alcamo Bene Comune – Mauro Ruisi, Sebastiano Dara e Vito Lombardo, hanno depositato un’interrogazione rivolta al Sindaco Bonventre, in merito al contratto con la società PA Digitale s.p.a. e al servizio SIPEM di Ancitel.

Nel luglio del 2012, infatti, l’amministrazione, volendo istituire un Sistema Informativo Integrato, ha pubblicato il bando per l’acquisizione dei programmi applicativi necessari, appalto che è stato vinto dall’unica azienda partecipante, la PA Digitale s.p.a. Successivamente, il 23 novembre 2012, il Consiglio Comunale ha approvato la mozione del gruppo consiliare ABC sull’utilizzo del servizio SIPEM che ha lo scopo di gestire in maniera telematica e del tutto gratuita il rilascio delle autorizzazioni edilizie. Visto che ad oggi, malgrado la gratuità della piattaforma informatica, non è stato disposto nulla dall’amministrazione, i Consiglieri di ABC chiedono:

1. Perché è stato affidato a titolo oneroso ad una società privata un servizio informatico che poteva essere avviato con una piattaforma gratuita fornita dall’Ancitel e che già era disponibile al momento della pubblicazione del bando già citato?

2. Ad oggi il Sistema Informativo Integrato è funzionante ed efficiente?

3. Perché è stato chiesto alla PA Digitale s.p.a. di non avviare le procedure per il settore urbanistica?

4. Fin adesso quanto denaro è stato pagato alla PA Digitale s.p.a. e per quali servizi?

5. Il SIPEM può essere integrato e utilizzato insieme alla piattaforma realizzata da PA Digitale s.p.a.?

6. Perché, visto che soltanto una società aveva manifestato interesse a partecipare all’appalto – ribasso (simbolico) del solo 1% – non si è preferito annullare la procedura in autotutela, per poter permettere un allargamento della platea di concorrenti?