Alcamo-I riti di Pasqua entrano nel vivo

 

Con la cerimonia della lavanda dei piedi in programma domani pomeriggio entrano nel vivo anche ad Alcamo le cerimonie per le festività di Pasqua. Cerimonie iniziate con la Domenica delle Palme e che si concluderanno domenica notte con la Resurrezione. Domani sera giovedì chiese aperte per le visite e per un momento di preghiera. Le visite debbono essere di numero dispari. Nella chiesa Madre spiccano i lavureddi, ovvero chicchi di grano fatti germogliare al buio all’interno di vasi. Per venerdì pomeriggio, uscita dalla chiesa di Santa Oliva, è in programma la processione del Cristo Morto e dell’Addolorata dove destano tanta curiosità bambini e bambine vestite da angioletti, suore e così via.  Domenica sera le chiese aprono le porte per la celebrazione della Santa messa. Nella chiesa Madre un macchinario del settecento proietta il Cristo risorto verso l’alto mentre contemporaneamente viene fatto calare il telo che ha coperto l’altare maggiore, mentre le campane suonano a festa. Lunedì dell’Angelo gita fuori porta con riapertura di centinaia di case di villeggiatura, specialmente ad Alcamo Marina da dove si levano fumi per l’arrostire di carciofi e vari tipi di carne con particolare riferimento all’agnello e castrato.