Alcamo, i controlli alla movida

Un altro fine settimana impegnativo per i carabinieri della Compagnia di Alcamo, alle prese con i protagonisti della cosiddetta movida: un questione che, mai come in quest’ultimo periodo, accende animi e polemiche. Da un lato ci sono i residenti nel centro storico che lamentano la presenza di gruppi di ragazzini ubriachi che ogni sabato sera fanno le ore piccole davanti ai portoni delle loro abitazioni, con tutti i danni e i disagi che procurano. Dall’altro ci sono le ragioni dei gestori dei locali che difendono il loro lavoro e rivendicano di aver contribuito a rilanciare il centro storico. Tante le richieste di un controllo più efficace del territorio e di un più intenso dispiegamento delle forze dell’ordine, che potrebbero fare da deterrente a comportamenti che di civile hanno ben poco. Durante quest’ultimo fine settimana, i carabinieri hanno presidiato strade e piazze con numerosi posti di blocco, in particolare durante le ore notturne, per cercare di porre un freno ai consumi troppo spesso smodati di alcolici da parte dei giovani.
Più di 100 i veicoli sottoposti a controllo e 170 le persone identificate. Numerosi i test eseguiti sui conducenti, mediante l’etilometro, per accertare un’eventuale guida in stato di ebbrezza. Venti le violazioni alle norme del Codice della Strada contestate, per un importo totale di oltre cinquemila euro, e ilconseguente decurtamento dei punti sulle patenti di guida. Tra le infrazioni più frequenti risultano quelle per il mancato possesso dei documenti di guida o di circolazione, la mancata revisione del veicolo, il mancato uso delle cinture di sicurezza e l’utilizzo del telefonino cellulare durate la guida. Ritirati anche 6 tra documenti di circolazione e di guida, mentre quattro sono stati i veicoli sottoposti a sequestro perché privi di copertura assicurativa.
Questo tipo di operazioni, assicurano i carabinieri, continueranno sistematicamente per prevenire il fenomeno delle “stragi del sabato sera”, con condotte di guida indisciplinate e pericolose, spesso causa di gravi incidenti stradali.