Alcamo, gestione delle aree verdi cittadine

    E’ stato appena pubblicato all’albo pretorio del Comune di Alcamo e sul sito www.comune.alcamo.tp.it l’avviso per l’Affidamento, sponsorizzazione e collaborazione per la gestione delle aree verdi cittadine, in attuazione della delibera di Consiglio Comunale n.93 del 21 Luglio 2011 con cui è stato approvato il Regolamento d’uso del Verde Pubblico.

    Possono presentare richiesta Società e Associazioni, Enti di promozione per l’ambiente/sport/turismo, Comitati di Quartiere, singole imprese e/o ditte individuali e privati cittadini interessati a promuovere la propria immagine.

    Le richieste di affidamento, sponsorizzazione, collaborazione e volontariato devono riferirsi alle seguenti aree: 1) Parco suburbano piazza Bagolino – Villa Internicola – Villetta L. Sciascia – Villa di Piazza Pittore Renda – Villa Piazza Della Repubblica – Villetta via discesa al Santuario – Villetta don Bosco – Villa P.zza Falcone e Borsellino – Villa Lord Baden Powell. Per queste aree è proponibile installare un chiosco per la vendita di gelati, alimenti e bevande già confezionati nonché cartoline e guide; possono essere installati giostre e giochi per bambini o chioschi per la vendita ed esposizione di piante e fiori ed esercitare attività ludico – didattiche.

    2) Area a verde rotatoria viale Italia-viale Europa – Area a verde piazzale Canalotto in Alcamo Marina, per dette aree sono proponibili le esposizioni di piante di qualsiasi genere, l’installazione di stand per il periodo di eventuali manifestazioni e sono consentite forme di pubblicità nel rispetto della normativa vigente.

    3) Aree di arredo alla viabilità urbana o residuali da lottizzazioni o sistemazioni urbane, comunque aree a verde non comprese ai precedenti punti. In queste aree è consentita: a) la sistemazione degli spazi con elementi di arredo urbano compatibili con l’ambiente e la struttura urbanistica del luogo; b) forme di pubblicità nel rispetto della normativa vigente; c) a seconda dell’ampiezza dell’area possono essere installati chioschi per la vendita di piante e fiori.

    Le domande da parte dei soggetti richiedenti, con certificato di residenza del soggetto proponente (o idonea documentazione per società e associazioni) devono essere presentate, esclusivamente tramite modello d’istanza di ammissione al Protocollo del Comune, a far data dalla pubblicazione dell’avviso e fino ad esaurimento delle aree disponibili.