Alcamo, celebrazioni eucaristiche per il Corpus Domini

Si celebra la seconda domenica dopo la Pentecoste. Parliamo della festa del Corpus Domini, una delle più popolari e partecipate della cristianità. Viene festeggiata con imponenti processioni che si svolgono per le vie di molte città. Ad Alcamo vi partecipano tutte le parrocchie con tanto di stendardo di appartenenza e con centinaia di ragazzine vestite di bianco per avere ricevuto il sacramento della comunione. A Roma, in occasione di questa importante ricorrenza, la processione per celebrare la festa del Corpus Domini è capeggiata dal papa stesso. La festa del Corpus Domini venne istituita perché era sorta l’esigenza di dedicare un giorno specifico alla celebrazione dell’Eucarestia. Questa ricorrenza venne proposta per la prima volta da Santa Giuliana, madre priora di Mont Cornillion a Liegi, in Belgio. Per l’edizione del 2020 che cade domenica prossima, a causa della pandemia del coronavirus, solo riti religiosi, la processione annullata. Domenica alle 10,30, 12,30 e 18 celebrazione eucaristica alla chiesa Madre di Alcamo. Alle 19,30, sempre di domenica prossima, celebrazione eucaristica alla chiesa Madre nel rispetto del distanziamento. Dalle 20 alle 23 adorazione eucaristica prolungata. Dallo scorso sei giugno e sino a giorno 17, nell’ambito della festa della Patrona, alle 9 celebrazione eucaristica e alle 16,30 recita del santuario dedicato a Maria santissima dei Miracoli, Patrona di Alcamo. Il santuario sino al 17 giugno apre dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 18.