Alcamo, arriva il mobility manager scolastico

0
505

Si è svolta lunedì, presso la Sala Giunta del Palazzo Municipale, la riunione programmatica per l’istituzione della figura del Mobility Manager Scolastico che ogni istituto di istruzione superiore, con sede ad Alcamo, dovrà individuare, per ciascun plesso, tra gli studenti iscritti all’A.S. 2013-14.

Per il sindaco Sebastiano Bonventre: “l’iniziativa si inserisce nell’ambito degli interventi integrati di mobilità sostenibile, l’Amministrazione infatti considera determinante il coinvolgimento della Scuola e delle giovani generazioni nella programmazione di attività che incoraggiano forme di trasporto alternative all’auto privata, incentivano la mobilità ciclistica e pedonale, promuovono iniziative di riduzione del traffico veicolare.”

Alla riunione erano presenti: il Dirigente, Giuseppe Lo Porto ed il Prof. Salvatore Cammarata per l’Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente “Danilo Dolci”; il Dirigente, Vito Emilio Piccichè, per l’ I.M.S. “Vito Fazio Allmayer”; la Dirigente Vincenza Mione, per l’Istituto Tecnico Statale “Girolamo Caruso”; e gli studenti Davide Coraci per il Liceo Scientifico “G. Ferro” e Dario Abitabile e Paola De Luca per il Liceo Classico “Cielo d’Alcamo”.

I lavori sono stati coordinati dal Mobility Manager d’area, Francesco Amodeo, che ha presentato il Programma delle attività che si articolerà in diverse step:

1a FASE – Dicembre 2013 – Gennaio 2014

Individuazione dei Mobility Manager Scolastici; Costituzione del “Tavolo Tecnico di Coordinamento Scuola-Comune”.

2a FASE – Febbraio – Marzo 2014

Coinvolgimento degli Istituti per il reperimento di: dati di analisi e programmazione di interventi con particolare riferimento a “Viabilità nei pressi degli Istituti Scolastici; Mobilità urbana e Piani di spostamento casa-scuola della popolazione scolastica (Studenti, Docenti, Personale ATA)”.

3a FASE  Aprile – Maggio – Giugno 2014

Campagna di comunicazione istituzionale dell’iniziativa; Azioni di divulgazione dei temi della mobilità sostenibile attraverso: incontri seminariali; distribuzione di documenti e materiali informativi.