Alcamo, appalto per il servizio di carro attrezzi

0
404

Predisposto il nuovo bando di gara per la concessione in appalto della rimozione coatta delle auto, posteggiate in divieto di sosta o che ostruiscono il traffico. La determina, adottata  dal dirigente del settore, è la conseguenza del fatto che è scaduto il contratto, che già era in regime di proroga per ulteriori tre mesi. Un solo carro attrezzi si dimostra insufficiente per potere fronteggiare le migliaia di violazioni al codice della strada, che si verificano quotidianamente ad Alcamo. Se a ciò aggiungiamo che il servizio del carro attrezzi funziona a chiamata, le carenze e disfunzioni sono evidente. Così come spesso è evidente che il carro attrezzi interviene dove in pochi minuti può prelevare un’auto, come succede, per esempio in piazza della Repubblica, mentre nella stessa zona sono parcheggiate auto agli angoli delle strette strade, che ostacolano il transito. Maggiore attenzione dunque quando si prelevano le auto e in quali luoghi si trovano: Intanto il consigliere comunale Alessandro Calvaruso, ha presentato stamane, una mozione con la quale chiede al commissario di ripristinare il vigile urbano sul carro attrezzi da far girare per l’intera giornata. Come afferma Calvaruso il Comune potrebbe godere di maggiori introiti e prelevando qualche auto in più ne guadagnerebbe il traffico, spesso caotico anche per la mancata collaborazione degli automobilisti, i quali sicura di farla quasi sempre franca, violano le più elementari norme scritte del codice della strada e quelle non scritte della buona educazione. Giuseppe Maniscalchi