Alcamo: al teatro per fare beneficenza

0
369

L’associazione amici della salute , in collaborazione con la filodrammatica del Golfo, sta organizzando per domenica 26 aprile una serata teatrale al teatro cielo d’Alcamo  i cui ricavati andranno all’associazione per l’assistenza ai pazienti oncologici.

La commedia “un curioso caso l’omicidio di Calatubo” ha la regia di Faro Como.

L’associazione amici della salute nasce nel 2006, in seguito all’esperienza di malattia di Gina Caldarella, fondatrice dell’associazione, che ha trovato, dopo il travaglio della malattia, lo spirito e la forza di donarsi agli altri.

Inizia da qui il progetto dell’associazione, che costituisce, a tutt’oggi,  un punto di riferimento morale, psicologico e pratico per gli utenti affetti da patologia tumorale e per i propri familiari.

Nello specifico l’associazione si occupa di:

– offrire sostegno psicologico e socio-assistenziale agli utenti e alle loro famiglie;

– offrire consulenza sociale nel disbrigo pratiche per ottenere protesi o attestazioni di invalidità;

– effettuare trasporto gratuito per gli utenti oncologici presso le strutture ospedaliere nella provincia di Trapani e Palermo, in cui si effettuano le terapie;

– collaborazione con “Hospice raggio di sole” di Salemi;

– assistenza fisioterapica, infermieristica e medica con gli oncologi;

– offrire assistenza domiciliare per gli utenti con gravi patologie fisiche-psichiche;

– offrire supporto domestico per le famiglie degli utenti;

– offrire assistenza agli inabili, minori, anziani ed extracomunitari;

– promuovere corsi di informazione, prevenzione, educazione alla salute per quanto riguarda le malattie sociali e le patologie psico-fisiche, educando in particolar modo i giovani, ad uno stile di vita corretto;

– sensibilizzazione alla prevenzione delle malattie sociale nelle scuole, nei centri di aggregazione giovanile, nelle parrocchie e nelle associazioni di servizio mediante l’organizzazione di manifestazioni, convegni, conferenza, dibattiti, etc.;

– realizzazione di attività ricreative, sportive e ludiche come la clownerie negli ospedali in collaborazione all’associazione “felici e contenti”.

Tra le varie attività l’associazione ha realizzato il progetto vita voluto da Vitalba Melia, paziente dell’associazione. Il progetto “VITA” è un intervento di aiuto a carattere socio-relazionale e ricreativo per i  pazienti oncologici. il fine è quello di dar luogo a momenti di incontro tra gli stessi assistiti e realizzare oggetti fatti a mano  mettendo in pratica le capacità ed attitudini in attività dell’artigianato. Il lavori realizzati vengo poi venduti ed il ricavato rifinanzia lo stesso progetto.

Oggi l’associazione ha raggiunto ottimi risultati, grazie anche all’aiuto dei cittadini che con le loro donazioni, come quella fatta da una assistita che ha donato il pulmino per il trasporto dei pazienti nei vari ospedali. Le donazioni hanno permesso all’associazione di andare avanti, così come l’amore dei volontari, che regalano il loro tempo e il loro sorriso a chi soffre. L’associazione ha recentemente aperto a Castellammare del Golfo lo sportello oncologico informativo, in c/da duchessa, per far conoscere gli aiuti offerti dall’associazione.

Sono tanti i modi per sostenere chi si occupa con tanto amore e dedizione ai malati oncologici. Questa è una malattia che distrugge non solo il paziente ma l’intero nucleo familiare. Chi volesse può fare una donazione tramite il 5X1000 o partecipando alla serata teatrale di domenica 26 aprile o infine diventando volontari, infatti l’associazione, per effettuare il trasporto dei pazienti oncologici ha bisogno di volontari per guidare i pullman o semplicemente per dare una mano di aiuto a chi soffre.