Via per Camporeale, Regione e Comune non dialogano. Il RUP: “Consegna? Non ne so nulla”

Il mistero si infittisce. Se prima potevamo essere di fronte a un malinteso fra l’Ufficio del Dissesto e il portavoce della Regione che ha redatto il comunicato, adesso la fantomatica consegna dei lavori di sistemazione della frana sulla via per Camporeale assume i connotati quasi della farsa.

Oltre che sulla nota-stampa diffusa due giorni fa dal governo regionale, infatti, anche sull’home page del sito istituzionale della Regione Siciliana è stato pubblicato, l’altro ieri, che è “al via il cantiere sulla strada che da Alcamo porta a Camporeale per un importo di 473 mila euro, un tratto di strada da demolire e quindi consolidare e ricostruire interamente. Terminate le verifiche post gara, l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, – si legge sempre sul sito – ha provveduto a consegnare i lavori”.

Ecco che proprio su questa ultima ed esplicita frase, si apre il sipario della farsa. Nessuno al comune di Alcamo sa nulla, nessuno si è visto nei pressi della frana apertasi nel gennaio del 2019 e nulla sa nemmeno il RUP Anna Parrino, dirigente del comune di Alcamo designato a svolgere questo ruolo. Immediata è arrivata la lettera di protesta proprio da parte della responsabile unica del procedimento che ipotizza come la struttura commissariale per il dissesto abbia utilizzato la via durgenza visto che l’aggiudicazione definitiva dell’appalto era avvenuta appena il 10 giugno scorso.

Per questo l’ingegnere Parrino, nella sua lettera inviata al Commissario Croce e per conoscenza al sindaco del comune di Alcamo, ha contestato la procedura seguita dalla Struttura Commissariale e chiesto con estrema urgenza la copia del verbale di consegna dei lavori, il nominativo del direttore dei lavori e la copia del contratto sottoscritto a seguito dell’aggiudicazione.

Anomalie e stranezze non finiscono qui perché l’immediata consegna die lavori sotto le riserve di legge può avvenire soltanto con l’autorizzazione proprio del RUP, carica ricoperta dall’ingegnere Anna Parrino, che invece non è stata informata di nulla.

“Stante la scarsa considerazione della sottoscritta e dellufficio del RUP – continua la dura lettera della professionista alcamese – si chiede la nomina con estrema urgenza di un gruppo di supporto al RUP costituito da funzionari dell’ufficio per il dissesto. Se ciò non avvenisse in tempi brevi, saranno valutate le dimissioni.

Anna Parrino conclude la sua nota sottolineando come effettivamente sussista l’estrema urgenza per l’avvio dei lavori sulla via per Camporeale. Opere  che evidentemente sarebbe opportuno eseguire nel periodo estivo, prima delle piogge autunnali. Intanto anche le operazioni della vendemmia, per il secondo consecutivo, subiranno disagi in quei pregiati vigneti che sorgono lungo la provinciale che collega Alcamo a Camporeale.

.