Via ai funerali con soli 15 fedeli. Distribuzione della comunione senza contatto

Con l’arrivo della fase 2 da oggi cambia qualcosa anche per le cerimonie religiose. Si potranno infatti celebrare i funerali ma niente ancora per le altre funzioni e le messe domenicali nonostante le proteste della Conferenza Episcopale italiana. Funerali quindi consentiti nelle chiese delle diocesi di Mazara del Vallo e di Trapani. Con una nota interna, il vescovo Pietro Maria Fragnelli ha invitato  i parroci ad osservare scrupolosamente le indicazioni del Ministero degli interni e della CEI affiggendo nelle Chiese pannelli informativi sulle misure igienico-sanitarie attualmente vigenti.

I parroci sono tenuti a informare famiglie e servizi delle onoranze funebri sulle particolari norme previste: numero massimo di 15 partecipanti, divieto di accesso per quanti risultino avere una temperatura corporea superiore a 37,5° e altri sintomi riconducibili al COVID-19, precauzioni igienico-sanitarie previste dall’autorità governativa sulle modalità celebrative del rito.

In particolare, alla luce della possibilità di celebrare le esequie funebri anche con la santa messa, nel momento della distribuzione della comunione i presenti devono evitare gli spostamenti. Sarà  il celebrante a recarsi ai posti dove i 15 partecipanti si saranno disposti nel rispetto della distanza sanitaria. Il sacerdote indosserà la mascherina, avendo cura di coprirsi adeguatamente naso e bocca, e manterrà a sua volta un’adeguata distanza di sicurezza. La distribuzione dell’Eucarestia avverrà dopo che il celebrante abbia disinfettato le proprie mani. L’ostia consacrata sarà offerta sulle mani dei fedeli senza venire a contatto fisico con esse.

Per quanto concerne invece le operazioni di sanificazione, le chiese saranno igienizzate regolarmente e costantemente, mediante pulizia delle superfici e degli arredi con idonei detergenti ad azione antisettica. Al termine della celebrazione di ogni funerale, si conclude la nota interna del vescovo Fragnelli, dovrà essere favorito il ricambio dell’aria.