“Variante Alcamo”, pronti 60 espropri. Appalto entro 2021? Mancuso e Ferro fermano tv locale

Elaborato del progetto definitivo

Con i fondi del piano pluriennale dell’ANAS 2007 – 2011 venne finanziata la cosiddetta “Variante Alcamo”. Si tratta del collegamento fra le statali 113, in zona Centopiazze, e la 119, in contrada Costa, in fondo al corso dei Mille. Un’opera strategica e forse decisiva per decongestionare il traffico in entrata e in uscita e non solo. Il mega progetto venne presentato in pompa magna ma poi scomparve nel nulla nonostante il consiglio comunale avesse approvato un’apposita variante urbanistica per consentire la costruzione di nuovo asse viario. Adesso l’Anas ha completato il progetto definitivo che prevede lavori per ben 25 milioni di euro rispetto ai 26 disponibili.

Purtroppo non possiamo mostrare le foto del progetto presentato questa mattina, alla presenza dei funzionari dell’ANAS, ai consiglieri comunali in un’apposita riunione pubblicata nemmeno del dibattito fra vertici dell’Azienda Nazionale, consiglieri, assessori e sindaco. Non appena il vice-sindaco Vittorio Ferro ha visto che la nostra telecamera stava riprendendo l’elaborato progettuale, è andato di fretta e furia dal presidente del consiglio Baldo Mancuso per segnalare quanto stava accadendo. Il capo dell’ufficio di presidenza ha fermato il nostro cameramen sostenendo che si trattasse di una riunione riservata quando era in pratica un incontro molto simile alle sedute consiliari. C’è onestamente un regolamento che prevede le modalità di accesso di tv locali e di giornalisti in aula: in pratica deve essere il presidente a dare l’autorizzazione.

La richiesta verbale di autorizzazione è stata avanzata ma il presidente Baldo Mancuso, in un eccesso di zelo o di pignoleria, l’ha negata. Il compito del giornalista è però quello di informare e di avere fonti affidabili e bene informate. Ritornando quindi all’importante opera a suo tempo fortemente voluta e sponsorizzata dall’ex senatore Nino Papania, il recente progetto definitivo ha modificato il precedente percorso della nuova strada e quindi il consiglio comunale di Alcamo dovrà adesso approvare un’altra piccola variante urbanistica. Previsti pure altri 60 espropri di piccole porzioni di terreni che sorgono ad est del centro abitato. Secondo i funzionari dell’ANAS presenti questa mattina in Comune, il collegamento fra le statali 113 e 119 dovrebbe finalmente andare in appalto entro la fine del 2021. Insomma, circa un decennio dopo di quanto originariamente previsto.