Valzer di deleghe ad Alcamo, incomprensibili i tempi. Aria di bocciatura?

Abbiamo colto l’opportunità per rilanciare la vita amministrativa verso importanti obiettivi. Questa la dichiarazione del sindaco di Alcamo, Domenico Surdi, per rendere comprensibile qualcosa che appare invece alquanto incomprensibile: una rotazione di deleghe assessoriali a meno di tre mesi dalla scadenza del mandato. Per carità, negli enti locali ma non solo, si è visto di tutto con assessori nominati a 45 giorni dallo scioglimento della giunta, ma una cosa è una nuova nomina e quindi un siluramento su due piedi, ben altra cosa la redistribuzione di deleghe fra l’altro pesantissime. Non ci riferiamo alla delega all’ambiente a Vito Lombardo, l’assessore svolgeva già praticamente da settembre tali compiti, ma all’urbanistica, forse l’incarico più pesante fra tutti gli altri, che è stato tolto al vice-sindaco Vittorio Ferro che l’aveva tenuto per anni, assieme ai lavori pubblici, diventato una sorta di super assessore, almeno per gli incarichi ottenuti e gestiti.

La pianificazione territoriale ritorna a Fabio Butera, che già l’aveva detenuta e che lascia il patrimonio allo stesso Ferro. Un premio o una bocciatura? Di chi e per quali motivi? Butera in questo periodo è sovraccaricato di lavoro per dover redigere la carta contabile, con tanti di obiettivi e Dup, da lasciare in dotazione alla prossima amministrazione. Adesso dovrà anche occuparsi di urbanistica, lui che un tecnico non è. Questa scelta vorrebbe quindi significare un provvedimento nei confronti di Ferro che non è riuscito a rispettare, per esempio, quel crono-programma sulla redazione del nuovo PRG che prevedeva tappe celeri in un arco di tempo massimo di 18 o 24 mesi? Anche questo appare poco chiaro perché nulla si può fare più in soli 3 mesi. Probabilmente alla base della scelta di Surdi ci sono i maldipancia interni al movimento 5 Stelle. Negli ultimi tempi, infatti, sui social gli attivisti pentastellati non hanno scritto recensioni positive sul vice-sindaco Ferro, adesso ex assessore all’urbanistica.