Un arresto per detenzione e spaccio

    Ancora un arresto per detenzione ai fini di spaccio, effettuato ieri dai Carabinieri della Compagnia di Monreale.

    Nel corso di un controllo alla circolazione stradale, i militari hanno, infatti, tratto in arresto un operaio di Campobello di Mazara (TP), Giuseppe Critti, classe 1978, e denunciato a piede libero un giovane in sua compagnia, perché trovati in possesso di tre panetti di hashish e due dosi di marjuana.

    Il controllo è scattato dopo che i militari avevano notato il fuoristrada su cui viaggiavano i due dirigersi a forte velocità verso la SS624 superando ben due semafori rossi , tra l’altro in un orario di traffico intenso.

    Intimato l’ALT i due giovani non hanno saputo fornire spiegazioni sulla loro guida spericolata.

    Insospettiti da questo atteggiamento i Carabinieri hanno deciso di sottoporre a perquisizione il veicolo e i suoi occupanti ed è emerso il vero scopo della gita fuori porta, infatti  Critti celava negli slip tre panetti di “hashish”, del peso complessivo di 300 grammi, e il passeggero due dosi di “marjuana”.

     

    Critti è stato così tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed ha passato la notte in camera di sicurezza, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. Subito dopo, convalidato l’arresto e chiesti i termini a difesa, è stato tradotto ai domiciliari.