Tribuna inagibile a Balestrate, a “porte chiuse” i play-off. Necessario l’intervento del Comune

La tribuna del campo sportivo Paolo Evola di Balestrate è inagibile e la squadra locale dovrà giocare a porte chiuse i play-off promozione. Si tratta di un inghippo burocratico risolvibile con un paio di migliaia di euro. Da dieci giorni, però, è stato diramato il provvedimento e niente ancora si è mosso per richiedere ed ottenere la necessaria certificazione.

Il clima teso della recente gara interna con il Borgo Nuovo, squadra che ha vinto il campionato di prima categoria, e il relativo intervento delle forze dell’ordine, ha portato il campo sportivo balestratese sui tavoli della Prefettura. I funzionari si sono così accorti che bisognava rinnovare l’agibilità e che era necessario il sopralluogo della commissione di vigilanza pubblici spettacoli. La tribuna è stata quindi chiusa una decina di giorni fa e domani la squadra di casa dovrà giocare a porte chiuse l’importantissimo play-off con il Fulgatore.

Prima di richiedere l’intervento della commissione, l’amministrazione comunale guidata da Vito Rizzo, dovrà effettuare alcuni aggiustamenti, sistemare piccole cose e fornire alcune certificazioni. Per fare ciò necessitano somme, un paio di migliaia di euro, che devono essere reperite ed impiegate. Il problema, quindi, potrebbe ripetersi anche per la finalissima dei play-off qualora la squadra giallorossa dovesse riuscire, domani, a superare la semifinale. Sarebbe davvero triste che, per le disattenzioni della pubblica amministrazione, i balestratesi non possano partecipare ad un evento storico per lo sport locale.