Trapani: Ztl, da oggi le nuove regole

Da questa mattina sono “operative” le nuove regole per la circolazione veicolare nel centro storico di Trapani. Per quanto riguarda dunque l’accesso e la sosta nella Zona a traffico limitato, è garantita ai residenti senza alcuna limitazione nell’orario. Fanno eccezione le vie Vittorio Emanuele, Torrearsa e Garibaldi in cui si potrà accedere dalle 18 alle 12 da dicembre a marzo e dalle 19 alle 3 da aprile a novembre. Lo stesso vale per disabili e proprietari di garage. Per quanto riguarda invece artigiani e ditte non residenti nella Ztl, al fine di eseguire lavori o del trasporto di materiale potranno accedere nella città vecchia attraverso apposita autorizzazione, dalle 7 alle 10 e dalle 14 alle 15.30. Artigiani e residenti invece hanno libero accesso senza limitazioni di orario con la sola esclusione delle vie Garibaldi, Torrearsa e Vittorio Emanuele per le quali valgono gli orari introdotti. I veicoli di pronto intervento e di pubblica utilità ed i mezzi appartenenti agli istituti di credito o al trasporto dei valori, potranno accedere dalle 7.30 alle 10 e dalle 14 alle 15.30. Ovviamente non esistono limitazioni per i mezzi delle forze dell’ordine, vigili del fuoco e pronto soccorso in intervento. Durante la settimana appena trascorsa i vigili urbani hanno optato per la linea morbida, non elevando alcuna multa a chi è stato sorpreso a entrare nella Ztl. E’ stata in pratica fatta una sorta di operazione di sensibilizzazione. Nonostante questi correttivi intrapresi dal Comune comunque continuano a protestare i commercianti del centro storico che temono un mancato guadagno dal fatto che sarà impossibile raggiungere le loro vie in macchina. Tra i più duri, invece sul fronte politico, il consigliere comunale Salone: “Il provvedimento – scrive in una nota – è stato preso d’urgenza e senza alcuna preventiva consultazione con i consiglieri comunali nonostante fosse previsto di ascoltare le Associazioni di categoria maggiormente rappresentate, dei lavoratori, degli esercenti e dei consumatori”. Nella nuova zona a traffico limitato è previsto un unico percorso circolare che investe integralmente il traffico veicolare da Via XXX Gennaio a Via Libertà. Secondo il consigliere Salone crea un danno: «Già da lunedì scorso erano palesi i primi risultati, per percorrere Viale Regina Elena fino a Via Libertà era impresa letteralmente impossibile per le centinaia di auto incolonnate e per l’inadeguatezza dei trasporti pubblici a fronte del caotico traffico del centro storico».