Trapani-La giornata del ricordo delle vittime innocenti delle mafie

0
286

 

Tra le oltre 4 mila iniziative organizzate in contemporanea in tutta Italia dal nord al sud del Paese, in Sicilia è stata la città di Trapani ad essere designata per la manifestazione regionale di Libera per la celebrazione della XXII edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. A Trapani stamattina si è snodato un corteo, con la partecipazione di studenti provenienti da tutta la Sicilia, da piazza Iolanda a piazza Vittorio Veneto. Qui il momento toccante della lettura di tutti i nomi delle vittime innocenti delle mafie, dalla fine dell’800 ad oggi. In contemporanea il collegamento con don Luigi Ciotti a Locri, dove si svolgeva la manifestazione nazionale. Dal 1996, ogni anno in una città diversa, viene letto la triste e lunghissima lista: circa novecento nomi di vittime innocenti. Per ricordare che a quei nomi e alle loro famiglie si deve la dignità dell’Italia intera e per rinnovare, in nome di quelle persone che hanno perso tragicamente la loro vita, l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata. Anche il sindaco di Alcamo Domenico Surdi ha partecipato a questa giornata-simbolo: “È un segno di forte responsabilità partecipare alla manifestazione di Libera – ha detto il sindaco- che quest’anno ha come titolo “Luoghi di speranza e testimoni di bellezza”, mettendo in evidenza l’importanza di saldare la cura dell’ambiente e dei territori con l’impegno per la dignità e la libertà. Il ricordo e la memoria di chi ha perso la propria vita per il proprio Paese –ha evidenziato Surdi – sono indispensabili per non dimenticare e per portare avanti una lotta, insieme a tutte le istituzioni del territorio, in nome della legalità e della trasparenza, principi cardine per poter amministrare le nostre città”.