Trapani come Monte Carlo, ‘Formula Uno’ in circuito cittadino e in notturna. Denunciati due ragazzi

Avevano scambiato Trapani per Monte Carlo immaginando che il circuito cittadino di Formula Uno fosse nel territorio falcato piuttosto che in quello monegasco. Così due giovani, in piena notte e nella centralissima via Fardella, hanno inscenato una pericolosa partenza da GP. Fianco a fianco con grande sgommata in partenza. Proprio il forte rumore delle ruote, lo stridere degli pneumatici, ha però allertato una pattuglia dei carabinieri impegnata in un posto di controllo.

Tanta la foga di vestire i panni di Verstappen e Hamilton che i due ragazzi non si sono nemmeno accorti di essere sfrecciati davanti ai carabinieri. Così un ventitreenne e un giovane di 20 anni sono stati inseguiti dai militari dell’Arma che nel frattempo avevano provveduto a chiudere ogni via di fuga. La gara automobilistica, in via Fardella, con partenza dalla linea bianca dell’incrocio di via Sorba, è durata quindi poco e i due ragazzi sono stati fermati e denunciati. Durante la folle corsa avevano effettuato repentine e pericolose manovre, a tutta velocità, che per puro caso non hanno portato a conseguenze drammatiche.

Per i due ‘illegali’ piloti, di 23 e 20 anni, è scattato anche il ritiro delle patenti di guida che sono state trasmesse alla Prefettura per la successiva e immancabile sospensione.