Trapani: . Cgil, Cisl e Uil si sono mobilitate davanti alla Prefettura

La Cgil, la Cisl e la Uil di Trapani hanno partecipato, nella giornata di ieri,  alla giornata di mobilitazione nazionale promossa dai sindacati confederali #Fermiamo le stragi. Con un presidio dinnanzi la sede della Prefettura i sindacati  hanno chiesto di fermare le stragi nel Mediterraneo attraverso il ripristino delle operazioni di salvataggio in mare, l’apertura dei corridoi umanitari e un piano di accoglienza europeo. “L’indifferenza dell’Unione Europea – hanno detto i segretari generali della Cgil, della Cisl e della Uil – è inaccettabile. L’Italia e la Sicilia da soli non possono farcela a gestire sbarchi e accoglienza. Nel Mediterraneo continuano a morire bambini, donne e uomini che sfuggono alle guerra in cerca di una vita dignitosa. Per questo è necessario che l’Europa intervenga subito, con una missione, affinché non vi siano altre tragedie”.