Trapani: arrestati due corrieri della droga

Due incensurati trapanesi di 26 e 38 anni sono stati arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri della Stazione di Favignana per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. I due facevano da corrieri per il mercato della droga incrementatosi con l’arrivo della bella stagione e dei turisti all’interno dell’attività commerciale per la vendita di frutta e verdura nel pieno centro di Favignana, dove lavoravano come dipendenti. I militari, insospettitisi di questo assiduo via vai di giovani e ipotizzando che potesse esserci un fenomeno legato agli stupefacenti, hanno quindi deciso di attivare una serie di specifici servizi di osservazione, controllo e pedinamento, tenendo costantemente sotto controllo i due. I carabinieri sono entrati in azione in abiti civili già dalle prime luci dell’alba appostandosi presso lo scalo portuale della città di Trapani in attesa di individuare già al momento della partenza i due soggetti, che giornalmente si recano sull’isola di Favignana provenienti dal capoluogo di provincia per vendere frutta e verdura. Contestualmente, altri militari hanno atteso presso il porto. Poco più tardi nell’area portale trapanese giungevano i due individui che in un primo momento imbarcavano un camioncino contenente frutta sulla nave di linea diretta a Favignana e, successivamente, si imbarcavano su un altro mezzo navale pubblico in partenza dal porto di Trapani e diretto a Favignana, costantemente seguiti dai militari che prendevano posto sullo stesso vettore navale. Giunti sull’isola di Favignana, una volta recuperato il camioncino precedentemente imbarcato, i due soggetti venivano fermati e perquisiti dai Carabinieri impegnati nel pedinamento e da quelli che li attendevano al porto. La perquisizione permetteva di rinvenire e sequestrare 2 panetti di hashish, del peso complessivo di 200 grammi, nascosti all’interno del marsupio posto al collo di uno dei due corrieri. Le circostanze che portavano al rinvenimento dello stupefacente, e soprattutto l’attività di indagine espletata, consentiva, d’intesa con il Sostituto Procuratore della Repubblica di Trapani, di arrestare entrambi i soggetti. Successivamente venivano effettuate perquisizioni a bordo dei mezzi utilizzati per trasportare la frutta e presso l’attività commerciale di frutta e verdura, nel corso delle quali veniva rinvenuta una pistola a tamburo calibro 38, di proprietà di uno dei due arrestati. L’operazione di servizio ha permesso di sferrare un grosso colpo al traffico di stupefacenti sull’isola di Favignana che sarebbe stato destinato alla movida notturna isolana.