Torna il ‘vero’ Gospel ad Alcamo, pubblico entusiasta. Concerto in chiesa Madre (VIDEO)

Con il rispetto assoluto delle nuove norme per la lotta ai contagi e gli attenti controlli dei volontari della Fire Rescue, la chiesa Madre di Alcamo ha accolto un meraviglioso concerto Gospel realizzato grazie all’associazione Brass Group nell’ambito del palinsesto “Alcamo a Natale” – organizzato dall’Amministrazione comunale di concerto con il Raggruppamento ATS, capofila l’associazione culturale “I ragazzi sono in giro”. Un ensemble, il John Paul soul Voices, proveniente direttamente dalla Florida, dagli Stati Uniti, e che proprio ad Alcamo ha tenuto l’unico concerto in Sicilia del suo tour in Europa.  Una band che rappresenta una tra le più innovative e formidabili espressioni del “nuovo gospel” per quattro musicisti e cantanti giunti in ad Alcamo, da Orlando, sotto la guida della potente voce-nera di un pastore  “JP” Polk, è un pastore, musicista gospel con esperienze in ambito internazionale.

The Soul Voices ha  portato in scena in Madrice un repertorio esclusivamente gospel nel quale la tradizione musicale del sud degli Stati Uniti si fonde agli spiritual e alle sonorità più moderne di questo genere. John Polk si è dimostrato un grande intrattenitore oltre che eccellente cantante, ed è stato capace di coinvolgere il pubblico creando grande festa, gioia, battiti di mani, braccia levate verso il cielo in maniera ritmata. Soltanto 300 persone hanno potuto assistere a un concerto di gospel vero, di quello che gli statunitensi utilizzano per proiettare la loro mente e il loro animo verso il cielo. Un modo particolare di pregare, coinvolgente, per porsi in sintonia con l’Altissimo. A presentare il concerto del JP Sool Voices e la soddisfazione per avere riportato il vero gospel ad Alcamo, il presidente del Brass Group, Francesco Campo, che ha voluto ringraziare l’arciprete, monsignor Aldo Giordano, il comune di Alcamo e l’ATS che ha predisposto il cartellone “Alcamo a Natale”. E la splendida serata non poteva non concludersi con una fantastica versione di Happy Days