Terzo miglior arbitro al mondo, mazarese svetta nella direzione di gare di sciabola

Emanuele Bucca mentre arbitra

Il mazarese Emanuele Bucca, di professione assicuratore, è il terzo
migliore arbitro al mondo di sciabola. E’ stato nominato dalla Fie,
federazione internazionale di scherma, e contestualmente inserito nelle prestigiosissime liste “Elite Referee“ per la stagione 2020/21. Quella del mazarese Bucca, arbitro internazionale da diversi anni sia nella sciabola che nel fioretto, è certamente una carriera di assoluto rispetto che lo vedrà partecipare ovviamente, nel 2021, anche alle Olimpiadi di Tokyo.

Ogni anno il Comitato Esecutivo della Fédération Internationale d’Escrime (FIE), su diretto volere della commissione arbitrale internazionale, assegna i premi ai migliori arbitri internazionali e Bucca ha ottenuto quello come terzo migliore arbitro di sciabola al mondo. Un atto che dimostra, ancora una volta, che l’eccellenza arbitrale del mazarese è riconosciuta in tutto il mondo rafforzando quanto già espresso a gennaio scorso dalla stessa federazione che lo ha designato per i giochi olimpici.

L’assicuratore di Mazara del Vallo ha anche girato il mondo per formare arbitri di altre nazioni. Un paio di anni fa ha pure firmato un contratto professionale con la Federazione Australiana di Scherma e si è recato per qualche tempo a Melbourne per insegnare le tecniche di arbitraggio della sciabola e del fioretto. Nel curriculum di Emanuele Bucca campionati mondiali, europei, coppa del mondo, Olimpiadi Giovanili. Il mazarese ha girato il mondo in lungo e in largo.

Infinite poi le sue partecipazioni ai campionati italiani. Lo scorso anno, a giugno nella città di Palermo, l’arbitro mazarese fu protagonista agli Assoluti di scherma. Le finali della competizione tricolore si svolsero all’aperto, in piazza Bellini, in una location davvero suggestiva.