Statua e piazzetta dedicate a San Giuseppe a Borgetto. Tante le donazioni

La cittadina di Borgetto, tra le più devote a San Giuseppe, dove da generazioni si tramanda l’antica tradizione delle mense, apprezzata dappertutto, dedicherà una piazza al padre putativo di Gesù, nell’anno speciale a lui dedicato da Papa Francesco e nel giorno della festa come Santo patrono di tutti i lavoratori, il primo maggio.

Quest’anno, fra l’altro, si celebra il 150esimo anniversario della proclamazione di San Giuseppe a patrono della chiesa universale. Domattina alle 10:00, l’Arcivescovo di Monreale Monsignor Michele Pennisi celebrerà la benedizione di una piazza dedicata a proprio al padre di Gesù.  Una statua del santo, posta in una piazzetta del paese, è stata realizzata con il contributo della Congregazione di San Giuseppe, dell’assessore comunale al Turismo e Spettacolo Monia Jerbi e del sindaco Luigi Garofalo.

Nella giornata è prevista principalmente la partecipazione delle autorità religiose ed istituzionali, nel rispetto delle norme anti covid. “La devozione nei confronti di San Giuseppe è molto sentita dai borgetanni che nel celebrare la sua figura rinnovano ogni anno l’antica tradizione delle mense, oltre a varie attività di aiuto ai bisognosi – ha detto il presidente della congregazione di San Giuseppe, Antonio Bartellino -. Quest’anno ci siamo impegnati a celebrare l’anno speciale voluto dal Santo Padre in occasione del 150° anniversario dalla proclamazione del santo a patrono della Chiesa Universale. Abbiamo così voluto realizzare questo evento – ha concluso Bartellino – insieme a tanti cittadini che hanno contribuito”.