Spiragli di riapertura per la piscina comunale di Trapani. “Codici” fa abbassare stratosferica bolletta

Buone speranze di riapertura per la piscina comunale di Trapani. Il ‘caro bollette’ post pandemia aveva infatti colpito anche la piscina comunale di Via Tenente Alberti che lo scorso primo di febbraio era stata costretta alla chiusura. Impossibile andare avanti dovendo pagare una fattura di oltre 35.000 euro legata al consumo di energia elettrica.

La società sportiva “Aquarius nuoto” che gestisce la piscina si era rivolta a Codici, l’associazione di tutela dei consumatori trapanese che è riuscita a ridurre l’importo della bolletta. Da 35.000 euro a meno di 25.000. Adesso l’associazione che da anni brilla a livello regionale e nazionale, con ottimi risultati, adesso potrebbe riuscire a pagare la bolletta e quindi a riaprire la piscina comunale trapanese.