SP 81, incredibile scempio. Più di un chilometro ininterrotto di spazzatura

Più di un chilometro consecutivo di discarica abusiva lungo la strada, con rifiuti anche bruciati. Sono queste le condizioni in cui versa la strada provinciale 81 che da contrada Valguarnera, in territorio di Partinico, porta fino a Grisì. Un più che chilometrico scempio causato da chi, con facilità e senza alcun senso civico, ha individuato quel luogo come il migliore per gettare spazzatura di ogni tipo. Dalla fontana di Valguarnera, in direzione Grisì, una serie infinita di sacchetti, sfabbricidi, elettrodomestici, carcasse di ogni genere, residui id lavorazioni e chi più ne ha più ne metta. La provinciale 81, una cui parte alcuni decenni fa rappresentava il vecchio tracciato della 113, è adesso poco trafficata e scende in una vallata alquanto impervia e nascosta. Per questo i soliti incivili l’hanno scelta per i loro costanti affronti all’ambiente. L’immondizia presente risale a chissà quanto tempo fa e, nonostante le numerose segnalazioni, mai nessuno delle istituzioni ha provato a trovare il modo per eliminare questo scempio e queste abitudini. Di certo costeggiare più di un chilometro di pattumiera cielo aperto non crea reazioni, più di tanto, a chi dovrebbe intervenire. E così la strada provinciale 81, anche in altri tratti, viene percorsa soprattutto per liberarsi, in maniera criminale, di rifiuti di ogni tipo. Niente telecamere, niente controlli, niente prese di posizioni. Quella strada rimane terra di nessuno, un vero e proprio scempio.