Si autosospende il consigliere castellammarese Genna

    0
    359

    Girolamo Genna, consigliere comunale di Castellammare del Golfo eletto in una lista civica e poi transitato in Fli e destinatario di un avviso di garanzia nell’ambito dell’operazione antiracket di ieri nel Trapanese, dichiara: “Mi sono immediatamente autosospeso dal partito, in attesa di chiarire la mia totale estraneità ai fatti”.

     

    Il coordinatore provinciale di Fli, Felice Errante, sottolinea: “Toccherà ai magistrati, ai quali manifestiamo piena fiducia, stabilire se le accuse nei suoi confronti sono fondate. Apprezziamo il gesto di Genna relativo all’autosospensione, d’altronde per noi è fondamentale il rispetto e l’applicazione del codice etico adottato da Futuro e Libertà per l’Italia e applicato con inflessibilità e senza sconti per nessuno”.

    Interviene pure Livio Marrocco, capogruppo di Fli all’Ars: “Il nostro partito è da sempre schierato dalla parte della legalità. Siamo al fianco dei magistrati e delle Forze dell’ordine che con questa operazione antiracket hanno inferto un ennesimo duro colpo alla mafia”.