‘Segesta Teatro Festival’, le commedie di Plauto ‘vincono’ sempre. ‘Epidicus’ replica stasera

“Epidicus” è una delle ultime commedie scritte da Plauto. Ultime però soltanto in ordine temporale perché al contrario è tra le prime come susseguirsi di colpi di scena  che racchiudono tutti gli ingredienti plautini. Una sorta di riassunto del teatro del commediografo latino. Protagonista è Epidico, il servo abile e astuto che porta in scena anche la sua verve ‘napoletana’. E’ infatti interpretato da Marco Simeoli, partenopeo doc, trasferitosi poi a Roma dove si è formato presso i ‘Laboratori di Esercitazioni Sceniche’ di Gigi Proietti. Un susseguirsi di paradossi e inganni,  innamoramenti e relativi dietrofront, di raggiri e comiche invenzioni ai danni del padrone e a beneficio del servo.

La vicenda ruota attorno all’innamoramento per una fanciulla di Stratippocle, giovane padrone, che però torna dalla guerra  innamorata di un’altra ragazza. Tranelli e imbrogli orditi da Epidicus che si trova sempre nella condizione di essere giudicato colpevole per le sue malefatte e conseguentemente punito. La commedia si ingarbuglia anche per il ruotare di personaggi tipici (il soldato, la suonatrice, il vecchio). La conclusione è quella delle commedie plautine. Il servo riesce a farla franca, a conquistare la libertà e riceve anche un festoso banchetto. L’Epidicus di retto da Cinzia Maccagnano andrà in scena anche stasera, al teatro antico di Segesta, alle 19,30.

Soddisfatto dell’andamento del festival e della presenza del pubblico il direttore artistico Claudio Collovà: “Nonostante abbiamo lavorato a cavallo fra due direzioni diverse del Parco (Biondo subentrato a Giglio ndr), siamo riusciti ad allestire un cartellone molto apprezzato. I 500 spettatori per l’Epidicus non sono una novità ed anzi siamo anche andati oltre a queste cifre – ha spiegato il direttore – con la presenza di molti turisti. Spettacoli di danza e concerti hanno avuto un elevatissimo numero di presenze – ha concluso Collovà – e all’uscita dal teatro il pubblico ci ha sempre elargito numerosi e convinti apprezzamenti”.

 

 

Laboratori di Esercitazioni sceniche di Roma diretto da Gigi Proietti.