Scurto si conferma tra i migliori tecnici d’Italia, la ‘sua’ Roma vola nel campionato under 18

Con l’ultimo successo in campionato, un netto 6 a 2 ai danni del Bologna, la Roma continua la sta striscia positiva e resta da sola in vetta alla classifica del campionato nazionale under 18. L’avvio della squadra giallorossa, allenata dal tecnico alcamese Giuseppe Scurto, è stato finora strepitoso. Cinque vittorie su cinque, migliore attacco con 18 reti realizzate (3,5 a partita) e seconda miglior difesa con 6 gol subiti.

Alle spalle della Roma (imbattuta a 15 punti), dove Scurto è ritornato dopo avere indossato la maglia giallorossa, da difensore, sia in serie A che in Champions League, c’e la Spal a due lunghezze, proprio l’ex società del tecnico alcamese, seguita da Genoa. Seguono Fiorentina, Inter, Verona, Atalanta e Torino.

Il cammino di Scurto allenatore è stato finora entusiasmante. Dovunque sia andato sono immediatamente arrivati i risultati, basti ricordare la Coppa Italia primavera con il Palermo e le diverse finali a otto centrate sempre con il club rosanero. Per non parlare di quanto fatto con il Trapani e con la Spal. Delle qualità dell’allenatore alcamese se ne sono accorti tutti. Gli addetti ai lavori gli hanno infatti conferito prestigiosi riconoscimenti: il ‘Premio Maestrelli’ qualche anno fa e il titolo di “Miglior Allenatore” per lo scorso campionato primavera.

La firma in un grande club, la Roma, uno dei più quotati d’Italia, è già arrivata mentre ancora non è sopraggiunta la chiamata per allenare una prima squadra, magari in B o in C. Lui, però, con il suo educatissimo e flemmatico comportamento non fa trapelare fretta e nemmeno nervosismo. Giuseppe Scurto sembra essere consapevole, ma non lo ammetterà mai, che prima poi il calcio italiano gli regalerà quella prestigiosa panchina che da anni sta dimostrando di meritare.