Scuole superiori ad Alcamo, DAD a ‘macchia di leopardo’. Rientri in aula già programmati

Quella che sembrava una situazione in grado di volgere ad una scelta ampiamente condivisa, è rimasta ad Alcamo invece alquanto variegata. Stiamo parlando della didattica, in classe o a distanza, delle scuole superiori. Argomento che adesso, con l’ultimo DPCM, potrebbe essere trattato, con precise decisioni, dai sindaci. Gli unici istituti che stanno procedendo, in toto, con la didattica a distanza sono il classico ‘Cielo d’Alcamo’ e lo scientifico ‘Giuseppe Ferro’. La decisione del dirigente Giuseppe Allegro dovrebbe terminare da mercoledì prossimo quando tutti gli studenti dovrebbero rientrare nelle aule. Finora i tamponi degli alunni delle quattro classi poste in quarantena e die relativi insegnanti sono risultati tutti negativi.

Al liceo ‘Vito Fazio Allmayer’, dove si sono registrate le positività di due studenti, sono ben 11 su 39 le classi per le quali è stata
disposta la didattica a distanza. La decisione è stata resa necessaria dall’isolamento anche del corpo insegnanti delle due classi coinvolte e che opera anche nelle altre aule. Qui da lunedì, salvo novità, si dovrebbe ritornare alla didattica in presenza.

Discorso diverso all’ITET ‘Girolamo Caruso’ dove soltanto una classe, a causa della positività di uno studente, sta facendo lezioni on-line. Anche qui gli insegnanti hanno altre classi ed allora, con la presenza in aula di un supplente, il docente che è in
isolamento effettua le lezioni da casa. Al Dolci-Mattarella, rispetto
all’inizio dell’anno, non è invece cambiato nulla. Fin dal primo giorno, secondo un preciso calendario, si alterna in ogni aula un numero che va da 5 a 8 studenti in base alle dimensioni del locale utilizzato. Anche il docente è in classe mentre tutti gli altri seguono le lezioni da casa.

Per quanto riguarda invece le scuole comunali, ad Alcamo aprono e chiudono determinate classi in base al rilevamento di casi positivi. Per fortuna i tamponi sugli altri alunni di ogni classe sono risultati negativi a riprova del fatto che le scuole stanno cercando in tutte le maniere di evitare i contagi e di far rispettare i corretti comportamenti. Il prossimo week-end sanificazione per tutti i plessi mentre è in arrivo un’altra novità.

Il comune di Alcamo ha infatti deciso di far partire il
servizio mensa nelle scuole, dalle materne alle medie, che rispettano il tempo prolungato. La ditta appaltatarice già da oggi si è messa all’opera ma in alcuni istituti i pasti verranno serviti a partire da lunedì. Ovviamente gli alunni non si trasferiranno ogni volta nell’apposta sala-mensa ma pranzeranno all’interno delle stesse classi dove non potranno entrare cuochi e altro personale della ditta.