Scontro alle porte di Alcamo, muore quarantenne. Auto distrutta, famiglia salva per miracolo

Un uomo di 40 anni è morto in uno scontro frontale fra due autovetture verificatosi sulla bretella dello svincolo autostradale di di Alcamo Est, in contrada Palmeri. Il violento impatto, verificatosi poco prima delle 16, sarebbe potuto anche essere una strage. Sull’auto della vittima, una Nissan Micra, viaggiava infatti l’intera famiglia composta dalla moglie di 35 anni e dai tre piccoli figli di 10, 7 e un anno. Tutti sono rimasti feriti ma le loro condizioni non destano grandi preoccupazioni.

A perdere la vita Gabriel Fasie, 40 anni, operaio di origini rumene, residente a Paceco con la sua famiglia. Stavano rincasando dopo essersi recati ad Alcamo per motivi di culto, per seguire la celebrazione della messa ortodossa in rito romeno. L’utilitaria ha urtato violentemente una Peugeot che procedeva in senso contrario e che era condotta da una donna di 40 anni. L’impatto è stato violentissimo. La Micra si è accartocciata, ha perdurato il carburante riversatosi sull’asfalto ed è stata sollevata da terra finendo con le ruote posteriori sopra al guard-rail. Enormi danni anche all’avantreno dell’altra autovettura

Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che sono riusciti a recuperare i tre bambini per le prime cure e per trasferirli al pronto soccorso dell’ospedale di Alcamo. Per la coppia di romeni è stato necessario l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco. Tagliata la spalliera del sedile per estrarre l’uomo e aperte le lamiere con la cesoia per liberare la donna. Meno problematico il recupero della quarantenne che viaggiava da sola sulla Peugeot.